Milan, la rinascita di Menez: dribbling, tunnel e gol di tacco…Jeremy l’illusionista regala magie reali/ VIDEO

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

1092Menez

Era stato annoverato come uno di quegli ex campioni che dopo l’esperienza all’estero arrivano (ma nel suo caso ritornano) in Italia per provare a ricavalcare l’onda dei grandi palcoscenici. Era, passato. Non è infatti il caso di Jeremy Menez. Due partite, tre reti e un presente da centro gravitazionale del nuovo Milan di Pippo Inzaghi, tornato ad essere Super anche fuori il rettangolo di gioco.

“A Roma ho sbagliato, ma sono cresciuto e mi sento diverso”, ha dichiarato al suo rientro in Italia l’ex Psg. Nella Capitale rimane il rancore di un giocatore inespresso, con tecnica e capacità di dribbling fuori dal comune. Insomma, l’opinione su di lui era: il giocatore è calcisticamente intelligente, ma non si applica. Doti, dimostrate a intermittenza, che gli hanno permesso comunque di ottenere il soprannome di Mago Houdini. Ora, a Milano, la differenza è che Menez non è più un finto illusionista, ma le magie sono frequenti e reali. Come quelle che ha regalato domenica 14 settembre al Tardini contro il Parma che hanno permesso ai rossoneri di vincere 5 a 4. Falcate, dribbling, tunnel e cannonate da far vibrare i pali. Riesce tutto a Jeremy. Anche i gol di tacco capaci di far arrivare i decibel del Tardini pari quasi a quelli della tifoseria del Beşiktaş, detentrice del primato di inquinamento acustico da stadio. Chissà se quel colpo di genio è stato solo una magia occasionale oppure è sarà una delle tante perle che il mago nasconde nel suo cilindro e che mostrerà sul palcoscenico italiano. Probabilmente la seconda opzione.

ECCO LA PERLA DI MENEZ: PORTIERE SALTATO E GOL DI TACCO 

  •   
  •  
  •  
  •