Serie A, Udinese batte Lazio 1-0 all’Olimpico. Stramaccioni è terzo, Pioli in crisi di risultati e gioco

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

Andrea Stramaccioni Udinese

Si chiude con un altro risultato a sorpresa la quarta giornata di Serie A: l’Udinese di Stramaccioni batte la Lazio di Pioli 1-0 all’Olimpico con un gol al 26’ del primo tempo di Thereau. Si può parlare di risultato a sorpresa perché i presupposti per un pareggio c’erano tutti, Stramaccioni non aveva mai battuto la Lazio mentre Pioli non aveva mai avuto la meglio sull’Udinese. Certamente il compito dei friulani è stato facilitato dalla mancanza contemporanea di tutta la linea arretrata biancoceleste con Basta, de Vrij, Gentiletti e Radu sostituiti rispettivamente da Konko, Novaretti, Cana e Braafheid. Discorso diverso per i bianconeri, che si sono potuti permettere di tenere in panchina (causa incontri ravvicinati) punti fermi come Di Natale e Fernandes.

Malgrado il terzo posto in classifica e le 3 vittorie in quattro gare le parole di Stramaccioni sono all’insegna della prudenza: “Guardare la classifica adesso non serve a nulla, restiamo con i piedi per terra. Usciamo da un calendario difficile con Juve, Napoli e Lazio con indicazioni positive. La prestazione difensiva è stata importante, non è facile fare punti a Roma e la Lazio nel finale ci ha provato con grande spirito”. Di tono diverso le dichiarazioni di Pioli: “C’è stato un passo indietro, non è stata la prestazione che mi aspettavo: poca intensità, poco ritmo, bisognava interpretare diversamente questa gara. Le responsabilità sono tutte nostre, l’Udinese ha creato poco. In occasione del gol, ci siamo fatti sorprendere in una situazione di superiorità numerica. C’è stata la reazione, ma con poca lucidità”.

Dopo sole quattro giornate ancora non si può parlare di crisi ma la Lazio di Pioli fin qui ha raccolto solo 3 punti perdendo inoltre per infortunio diversi elementi considerati titolari dal tecnico. Se fino ieri c’era la consolazione del bel gioco da oggi bisognerà voltare pagina. All’opposto l’Udinese di Stramaccioni sembra una squadra ben oliata e con il vento in poppa, tanto che il tecnico ha dichiarato sul match winner della serata: “Thereau era un mio pallino dai tempi dell’Inter“. Insomma, un ottimo momento anche sul piano della fortuna.

  •   
  •  
  •  
  •