Turno infrasettimanale per la Serie A. In campo Empoli-Milan, rossoneri sotto esame dopo la sconfitta con la Juventus

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

Filippo Inzaghi milan

Neanche il tempo di riposare gambe e testa che la Serie A torna protagonista con il turno infrasettimanale. Saranno Empoli e Milan ad aprire la quarta giornata con la sfida delle 20,45 allo stadio Castellani.

Sfida che arriva in un momento delicato per il Milan dopo la sconfitta di sabato sera con la Juventus e le dichiarazioni del Presidente Berlusconi: “Non si commentano mai le sue parole. Avrei voluto regalargli una vittoria. Abbiamo fatto una grande partita, di spirito e sacrificio” ha spiegato l’allenatore dei rossoneri Pippo Inzaghi. “La Juve – ha aggiunto – è una corazzata che vuole vincere la Champions. Tutti noi volevamo stare 90 minuti nell’area della Juve, ma questo dipende dalla storia dell’avversario. Loro hanno tirato 5 volte in porta, noi 3. C’è stato un miglior possesso. Hanno vinto a 20 minuti dalla fine. Poi se ci davano il rigore la storia è un’altra. Ora diventa fondamentale la gara di domani. Ho una buona rosa, ora i nostri pensieri vanno all’Empoli”.

L’Empoli, appunto, un avversario facile solo sulla carta per Inzaghi, secondo cui: “L’Empoli ha fatto tre ottime partire. Sarà difficile, a Udine hanno meritato di andare in vantaggio e con la Roma non meritavano di perdere. Corrono molto, sono ben organizzati ed è una gara insidiosa. Noi siamo in un momento positivo e dobbiamo fare la nostra partita. Ho una buona rosa e posso far riposare chi è stanco”.

Sarà proprio il turnover il motivo di maggiore interesse del match; Inzaghi potrebbe infatti lasciare Menez, uscito dolorante dalla partita di sabato, in panchina e lanciare dal primo minuto sia Torres che Van Ginkel, per motivi diversi rimasti al palo fino a questo momento. Non ci sono ancora certezze in casa Milan, mentre l’Empoli di Sarri dovrebbe schierarsi con il 4-3-1-2 formato da Sepe in porta, difesa con Hysaj, Rugani, Barba e Mario Rui , Croce, Valdifiori e Vecino a centrocampo, Verdi trequartista e il duo offensivo Zielinski-Tavano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,