I 50 anni di Marco Van Basten, la storia di un campione

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

Marco Van Basten

Marco van Basten spegne 50 candeline e il “suo” Milan ha appena diffuso in rete il primo messaggio d’auguri: “Non c’è Milanista che in cuor suo oggi non gli faccia gli Auguri. Il suo è il compleanno. Soprattutto oggi, 50 anni, 50 candeline. Cifra tonda, con il ricordo incontaminato delle sue magie rossonere. Marco Van Basten: affettuosi e sinceri, ma soprattutto tanti tanti tanti Auguri. Buon Compleanno Cigno!”. Van Basten ha segnato un’epoca importante per tutto il calcio. La sua carriera ebbe inizio nell’Ajax, quando all’esordio segnò subito un gol, a cui ne sarebbero seguiti molti altri. Tuttavia, già all’inizio della carriera Van Basten ebbe molti problemi: prima un’epatite virale, poi il primo infortunio alla caviglia, per cui verrà operato. Però, il Cigno di Utrecht (chiamato così per l’eleganza dei movimenti e la classe innata) non si arrende. Dopo aver vinto tre campionati, una coppa e la scarpa d’oro, Van Basten giunse al Milan. Correva l’anno 1987, ma l’approdo a Milano, sponda rossonera, non fu affatto fortunato. Infatti, Van Basten iniziò ad avere problemi all’altra caviglia: subì un’altra operazione, rimase fermo 6 mesi, ma ancora una volta, come l’Araba Fenice, risorse dalla proprie ceneri, rientrò in campo e portò il Milan alla vittoria dello scudetto.

Con Ruud Gullit e Frank Rijkaard formò un trio da favola e nel 1988 trascinò l’Olanda alla conquista del titolo di Campione d’Europa. Nel Milan degli invincibili e con i suoi gol Van Basten vinse: 4 scudetti, 4 SuperCoppe italiane, 2 Coppe dei Campioni, 2 Coppe Intercontinentali, 2 SuperCoppe Europee e riuscì ad aggiudicarsi anche 3 Palloni d’oro. La sfortuna, però, non abbandonò Marco: alla fine del 1992, infatti, subì il terzo intervento chirurgico, mentre l’estate successiva fu operato per la quarta volta. Il rientro in campo avvenne soltanto due anni dopo, nel 1994Nel 1995, invece, annunciò il suo ritiro dal calcio giocato. Gli infortuni avevano logorato troppo il suo fisico e l’ultimo canto del Cigno si consumò alla giovane età di 30 anni. Il mondo del calcio, però, non ha dimenticato Van Basten ed oggi, che compie 50 anni, gli dedica il suo pensiero.

E, per un tuffo nel passato, qui il video con i gol più belli di Marco Van Basten: https://www.gazzetta.it/app-video-content/videowall-big/index.shtml?filename=playlist_1f1e240c-4d47-11e3-87cb-e9931549d224_dateDesc&pos=2

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: