Champions League. Atletico Madrid-Juventus “come una finale”, Simeone prepara un match pieno di intrecci

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

 

Diego Simeone atletico madrid juventus

Quella di stasera, tra Atletico Madrid e Juventus, non sarà una partita come le altre. In parte perché affrontare i vicecampioni d’Europa è sempre suggestivo, ma soprattutto per gli intrecci che si porta dietro. Sarà dura per i bianconeri affrontare i madridisti, che hanno un feeling particolare con la Champions League e una coesione in grado di mettere in difficoltà ogni team incontrato. Il campo racconta di ballottaggi ancora incerti, su tutti quello tra Morata e Llorente come partner di Tevez e tra Ogbonna e l’acciaccato Caceres. Dall’altra parte anche Simeone si affida alla pretattica e a chi gli ha chiesto del possibile impiego dell’ex granata Cerci ha risposto semplicemente che si tratta di un giocatore della rosa, chiosando con un “Gioca? Forse”.

Ed eccolo qui il primo intreccio, la presenza di Cerci per un derby immaginario con i vecchi rivali. Ma c’è di più, Simeone stesso ha rivelato che anni fa suggerì ad Inter e Lazio l’acquisto di un giovanissimo Carlos Tevez, che non si concretizzò se non lustri dopo. Infine, il tecnico colchoneros (che ha giocato in Italia con le maglie di Lazio ed Inter) sarebbe stato contattato nel mese di maggio da alcuni emissari della Juventus pronti ad offrire ben più di un semplice sondaggio: il Cholo prese tempo e, oggi, è ancora di casa al Vicente Calderon.

Insomma, gli animi sono già surriscaldati ma il match di stasera ha le sfumature che solo le grandi sfide possono assumere: “Rispetto molto la Juventus – ha spiegato l’allenatore dell’Atletico – Ammiro il lavoro fatto dalla dirigenza che negli anni è sempre riuscita a creare squadre molto competitive. Alla Juve di quest’anno è difficile trovare difetti. In attacco sono forti, in difesa pure. Ci servirà una partita ad altissimo livello per poter dirigere l’incontro nella direzione che vogliamo noi”. Fischio d’inizio alle 20,45. Buona visione.

  •   
  •  
  •  
  •