Emergenza Liguria: il grande cuore di Luca Antonini, anche lui “Angelo del Fango”

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

Luca Antonini

Grande gesto di sensibilità ed umanità da parte del difensore genoano Luca Antonini e di sua moglie Benedetta Balleggi. Subito dopo l’allenamento, infatti, il giocatore rossoblù e la sua signora si sono diretti nelle zone più disastrate di Genova, colpita in questi giorni da un violento e distruttivo alluvione, per aiutare le persone colpite; indossando stivali e tute e imbracciando la pala, si sono mimetizzati tra gli “Angeli del fango” e hanno iniziato a spalare i detriti e le montagne di fango che hanno ricoperto la città, supportando la fatica della Protezione Civile e della popolazione. La moglie di Antonini racconta: “Appena ci siamo resi conto, abbiamo subito pensato a un modo per dare anche noi una mano, ed oggi abbiamo deciso che non potevamo più stare a guardare quanto accaduto davanti alla tv: volevamo scendere nelle strade, è stata una cosa spontanea”.

L’emozione della signora Balleggi è palpabile; testimonia la distruzione di una città, ma anche la forza della gente, che non vuole arrendersi: “Io e Luca siamo arrivati con gli stivali e i guanti, una signora ci ha dato delle scope: ci scambiavamo gli attrezzi uno con l’altro. La gente vedeva Luca, gli gridavano, lo ringraziavano: per noi è stata una cosa assolutamente normale, però mi piace pensare che la nostra presenza lì abbia dato un’ulteriore carica a queste persone eccezionali”. Il giocatore, in un tweet, afferma: “Vivo a Genova da solo un anno; 2 gg fa ho dichiarato che io e la mia famiglia qui ci sentiamo a casa. Oggi soffro come un genovese doc. Intanto, a causa dell’emergenza che ha colpito Genova e la Liguria, la partita dell’ottava giornata di Serie B Virtus Entella-Ternana è stata rinviata a martedì 14 ottobre. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: