Favola Donati, segna il suo primo gol in carriera in Champions League

Pubblicato il autore: Francesco Serrone Segui

Giulio DonatiIn pochi mesi è passato dal disputare una mediocre serie B con la maglia del Grosseto alla Champions League con quella del Bayer Leverkusen. La carriera di Giulio Donati dimostra chiaramente come molto spesso nell’elenco dei lavoratori italiani costretti a cercare fortuna all’estero figurino anche giovani calciatori di talento. Un autentico paradosso se si guardano le prestazioni dei club della penisola nelle competizioni internazionali, con squadre imbottite di stranieri che fanno fatica anche contro avversari alla loro portata. La carriera di Donati ha subito una svolta nell’estate del 2013. Reduce dalla retrocessione in Lega Pro con il Grosseto il terzino cresciuto nelle giovanili dell’Inter ha disputato un ottimo europeo con la maglia della nazionale under 21, sconfitta in finale dalla Spagna. Le sue prestazioni gli sono valse la chiamata dei tedeschi del Bayer Leverkusen che lo hanno acquistato dai nerazzurri per tre milioni di euro. La prima stagione si è conclusa positivamente con uno score di 33 presenze tra campionato e coppe. La seconda è iniziata con poche presenze e tanta panchina. Ma ieri sera è arrivato il momento del riscatto: Donati ha realizzato il suo primo gol in carriera nel terzo turno di Champions League contro lo Zenith San Pietroburgo. Una potente rasoiata a fil di palo che ha permesso ai teutonici di sbloccare la partita. E al difensore nato in provincia di Lucca di regalarsi, come ha scritto poche ore fa su instagram, una serata da sogno.

 

  •   
  •  
  •  
  •