I tifosi del Rapid sono degli spacconi. E autorizzati a demolire lo stadio di Vienna

Pubblicato il autore: Andrea Koveos Segui

rapidviennaQuesta volta sono stati autorizzati. I tifosi del Rapid Vienna potranno spaccare tutto, all’interno del loro stadio, il  Gerhard Hanappi. La società della squadra austriaca, infatti, ha deciso di rinnovare il proprio impianto e per questo ha organizzato per sabato prossimo un “Demolition Party”. Chiunque potrà portarsi a casa un pezzo di storia del proprio club, pagando una piccola somma: 19,77 euro (l’anno di costruzione dello stadio fu il 1977) per un seggiolino o un pezzo di rete, 5 euro per una zolla del campo. Il Rapid fa le cose precise e per scongiurare infortuni dei propri supporter  fornirà tutte le attrezzature, compresa la supervisione del personale per evitare che qualcuno si faccia male. Una demolizione pilotata con vantaggi per tutti, società e tifosi. Intanto il nuovo stadio sarà pronto nel 2016 e sarà realizzato, appunto con il contributo di tutti gli “spacconi” .

Leggi anche:  Roma, la rivoluzione dei Friedkin: mercato, cambio allenatore e nuovo stadio
  •   
  •  
  •  
  •