Juventus, Llorente: il Re Leone è tornato. Ecco il tweet liberatorio

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

llorente tweet

Ci sono gol e gol: quello segnato ieri da Fernando Llorente nel secondo tempo della partita Juventus-Palermo ha un sapore tutto speciale. Ha il sapore della fine di un incubo, ha il sapore della rinascita, ha il sapore di una stagione che deve ancora cominciare. Llorente si è sbloccato, in questa stagione – partito quasi sempre titolare – ancora non aveva segnato. Ieri, su calcio d’angolo di Pirlo, l’incornata vincente e tutti e dieci i compagni ad abbracciarlo. Allegri e Marotta non ne avevano mai messo in dubbio le prestazioni e del suo lavoro “sporco” finora se ne era avvantaggiato soprattutto Tevez. Però i complimenti (“sa sacrificarsi per il bene della squadra”) fanno piacere fino a un certo punto, quel che conta di più è segnare e ieri il Re Leone lo ha fatto a modo suo, con la specialità della casa, il colpo di testa. Ma non basta, Llorente non intende fermarsi qui, vuole continuare a lavorare per migliorare ancora, come ha scritto ieri in un tweet che vi riportiamo:

I difensori sono avvisati: il Re Leone c’è ancora.

  •   
  •  
  •  
  •