Legge stadi. E’ arrivato il si alla pistola elettrica.

Pubblicato il autore: Federico Prosperi Segui

pistola elettrica

Tempo fa si utilizzava soprattutto nei film polizieschi americani invece ora è  passata in Senato la legge che prevede l’introduzione della pistola elettrica all’interno degli stadi. Tale decreto riguarda “disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive”. La lega serie A fin da subito è risultata contraria a tale decreto, per il contributo che i club dovranno versare a seguito dell’introduzione del teser (una tassa dall’1% al 3% sulla vendita dei biglietti). Oltre a questa novità il decreto introdurrà daspo di gruppo con accesso vietato per 3 anni e dai 5 agli 8 anni se recidivo; blocco trasferte per uno o due anni per chi fa uso di violenza grave e per chi intona cori che inneggiano alla discriminazione  razziale può incorrere in arresto differito infine la frode sportiva ha subito un inasprimento ovvero chi comprerà o venderà partite può rischiare 9 anni di carcere. Arriveranno nei prossimi giorni i commenti degli addetti ai lavori anche se il nodo più grande da mandar giù sarà la tassa che i club dovranno sborsare per rimborsare il lavoro extra delle forze dell’ordine.

  •   
  •  
  •  
  •