Milan-Fiorentina, formazioni aggiornate e confronti posticipo 9 giornata

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

MILAN FIORENTINA

Basta leggere le dichiarazioni pre partita fatte alla vigilia da Pippo Inzaghi e Vincenzo Montella in conferenza stampa per capire come il match tra Milan-Fiorentina, posticipo della domenica (20.45) al San Siro di Milano, difficilmente deluderà gli spettatori. Montella: “Non aveva dribbling, non aveva tiro da fuori. Era più scarso rispetto a tanti bomber”. Inzaghi: “Io scarso? Se mi trova uno che fa 316 gol mi fa un piacere…”. Insomma,  dichiarazioni pronte ad accendere gli animi in campo delle due formazioni. Il Milan è attualmente in ottima forma con le ultime due partite vinte e 14 punti (4 vinte, 2 pareggiate, 1 persa) che le permettono di stare in solitaria al quarto posto. Se scendiamo nel particolare, la squadra sta facendo passi da gigante dal punto di vista tattico. La difesa, con il rientro di Alex e la crescita di De Sciglio, sembra non avere più le sviste viste nelle prime partite con Empoli e Cesena. Il centrocampo con Muntari, De Jong e Poli ha il giusto equilibrio tra aggressività e fantasia, quest’ultima, data dalla buona visione di gioco proprio di Poli. Infine, un terminale offensivo vasto, composto da uno straripante Honda, diventato bomber dei rossoneri con 6 reti in 8 partite, Menez, Bonaventura e gli ancora difettosi Torres e El Shaarawy. Insomma, potenzialità molto alte, ma ancora non ottimizzate al massimo. La Fiorentina, nonostante l’ottimo rendimento in Europa League (3 vittorie su 3) deve ancora trovare una stabilità in campionato, complici i numerosi infortuni. La squadra di Montella è ferma a quota 9 con solo 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Da inizio stagione i viola hanno dovuto fare i conti con le assenze delle sue due principali punte di diamante: Gomez e Rossi. Un attacco che attualmente si regge sulla fantasia di Cuadrado e sulle rare finalizzazioni di Ilicic, Vargas e Babacar. Il centrocacampo mostra difetti di solidità con un Borja Valero leggermente sottotono rispetto l’anno scorso e Aquilani e Pizzaro che stentano a trovare continuità. Andiamo allora a vedere le effettive formazioni. FORMAZIONI MILAN-FIORENTINA –  Il Milan parte con il 4-3-3, modulo che sta esaltando Honda, molto largo sulla fascia destra, e Abate, praticamente centrocampista aggiunto. E allora, Abbiati tra i pali, Abate a destra, Alex, e Rami centrali e De Sciglio a sinistra;  Poli, De Jong, Muntari a centrocampo; attacco con Honda a sinistra, Torres centrale (in leggero vantaggio su Menez)  ed El Shaarawy a sinistra. La formazioni della Fiorentina invece scenderà in campo con il 4-3-1-2: Neto tra i pali; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic e Alonso in difesa; Aquilani, Borja Valero, Vargas (in vantaggio su Kurtic) sulla mediana;  Cuadrado e Babacar avanti a Mati Fernandez, confermato trequartista. Il fischio di inizio  di Milan-Fiorentina è previsto per le 20.45 con diretta su Sky Sport 1, Sky Calcio 1, Premium Calcio 1 e streaming su Skygo e Premium Play.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •