Quando il tweet è peggio della gamba tesa. Ma guai a farlo in Nazionale

Pubblicato il autore: Andrea Koveos Segui

Nazionale Attenti ai social. Questo deve saper dire oggi un allenatore ai suoi giocatori. Non bastano i consigli dentro il campo, nell’era della comunicazione bisogna saper evitare le scivolate a gamba tesa anche fuori dal rettangolo di gioco. Da Coverciano, dove la Nazionale di Antonio Conte sta preparando il doppio impegno di qualificazione europea contro Azerbaijan e Malta, anche l’attaccante del Sassuolo, Simone Zaza, riprende l’argomento dell’incauto Tweet di Bonucci (“sciacquatevi la bocca”). Lo stesso fa Ciro Immobile. “E’ giusto quello che ha detto ieri il team manager Oriali – ha spiegato Immobile – bisogna stare attenti ad utilizzare i social, da oggi lo faremo”. Intanto Zaza non si è sottratto a domande scomode su Balotelli, superando con abilità il tranello. “Mario è uno dei miei attaccanti preferiti – ha proseguito la punta del Sassuolo – tutti noi conosciamo le sue qualità, potrebbe stare nel gruppo della Nazionale, non lo vedo come un antagonista, anzi mi piacerebbe conoscerlo e parlargli dal vivo”. Dichiarazioni diplomatiche, appunto. Come vuole Conte.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: