Roma-Bayern, Guardiola elogia Renzi: “Con lui l’Italia è straordinaria” /VIDEO

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

guardiola

Ama l’Italia, il suo stile di vita e la cultura molto simile a quella catalana. Gli piace ancora di più dallo scorso febbraio da quando il suo amico Matteo Renzi è diventato premier. A parlare non è un capo di stato o un attore internazionale, ma Peppe Guardiola. A poche ore dalla grande sfida di Champions League Roma-Bayern di Monaco Guardiola, allenatore dei tedeschi, osanna l’Italia, la nostra politica e la Roma di Rudi Garcia con il suo capitano. “Con questo presidente del consiglio che avete adesso, Matteo Renzi, l’Italia è un Paese straordinario”. Poi chiude la parentesi politica e lancia dichiarazioni di stima per Francesco Totti. “Se a 38 anni giochi con questa continuità, vuol dire che hai passione. È emozionante vederlo giocare. Col conto in banca che straborda e l’elezione a ottavo re di Roma, uno rimarrebbe a casa, ma lui no perché ama il calcio follemente. È perfetto per il gioco di Garcia e sono contento di ritrovarlo, io in panchina e lui sul campo, così come era quando stavo qui da giocatore”. Guardiola parla anche sulla base delle esperienze vissute in 6 mesi trascorsi a Roma, dove non trovò grande fortuna. Rispetto a quando lo guardava dalla panchina “è un secondo Totti, sono felice per la sua carriera”. Per quanto riguarda la città “conservo un bellissimo ricordo e torno volentieri quando posso”. Poi finalmente arriva alla sfida di Champions League questa sera.  “Sarà una sfida difficile, sono convinto che il girone si deciderà all’ultima partita. Negli ultimi anni, Conte ha fatto incredibilmente bene con la Juventus con l’idea di impostare l’azione da dietro, ma pure la Roma lo fa. Dall’arrivo di Rudi e Pallotta è diventata una grande squadra ed è una gioia vederla giocare”. Può garantire che “come spettatore è bella da vedere, ma spero di non subirla troppo. Non giochiamo contro quattro scarsi. Ma noi siamo migliorati rispetto all’anno scorso. In Europa è sempre più dura, incoraggio qualsiasi squadra a venire in Germania e vincere”. Ma è anche vero che se il Bayern di Monaco ha Robben, Muller, Ribery and company la Roma “ha giocatori preparatissimi: non c’è il mio caro Seydou Keita, ma ci sono Totti, De Rossi, Pjanic, Gervinho… Il livello è molto alto, ma noi, anche se possiamo ancora migliorare, siamo pronti”. Be’ non ci lascia che dare la parola al campo questa sera alle 20.45. 

 Ecco il video della conferenza stampa di Guardiola e l’elogio a Renzi

 

 

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •