Serie A, il risultato del posticipo tra Genoa ed Empoli è 1-1. Contestato il gol di Tonelli

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

genoa empoli serie a bertolacci tonelli

A Marassi finisce nel modo più pronosticabile il match del lunedì sera tra Genoa ed Empoli: 1-1 e nessun danno per nessuno. La partita è risultata comunque molto godibile con il Genoa di Gasperini passato in vantaggio al 14° minuto con Bertolacci e l’Empoli di Sarri che ha inseguito fino al 77° minuto, quando un contestato gol di Tonelli (forse con un braccio) ha regalato il punto ai toscani. Per il difensore si tratta del terzo gol in campionato, nel suo ruolo è il più prolifico. Con il punto conquistato Genoa ed Empoli consolidano la propria classifica, i rossoblu passano nella colonna sinistra della graduatoria e gli azzurri salgono a quota 7 punti, staccando di 3 lunghezze la zona calda.

Nonostante il buon match disputato Gasperini è stato contestato e a fine partita non si è fatto pregare: “Se il problema sono io mi levo. Se il presidente vuole non è un problema. Ma il Genoa non merita questo. Non solo oggi ma da tempo c’è una parte della tifoseria e nei vari blog che mostra freddezza e sembra aspettare ogni occasione per farsi sentire. La squadra va sostenuta, invece così viene penalizzata. Forse qualcuno si è dimenticato che con questo atteggiamento sono stati bruciati grandi giocatori. Qui ci sono persone che pensano solo a distruggere e io Genova non la riconosco. Non riusciamo più a goderci nemmeno le vittorie. Se questo è il clima di Genova povero Genoa”. Molto più tranquillo Sarri: “Come ho sempre detto prima dell’inizio del campionato non avevo parametri per aspettarmi niente di particolare, era terra sconosciuta. Poi le prime 2 partite le abbiamo perse, ma penso che ci abbiamo fatto trovare un po’ di consapevolezza, che potevamo stare in partita, fare i risultati e forse conquistare la salvezza. In questo momento i ragazzi stanno bene però sappiamo che sarà lunga e per noi anche dura. Godiamoci il momento che sta dando delle soddisfazioni parziali, perché poi l’unica soddisfazione che conta sarebbe la salvezza”.

Da sottolineare e riproporre l’iniziativa promossa dal Genoa e accolta anche dai giocatori dell’Empoli, che sono scesi tutti in campo nel prepartita indossando maglie con la scritta “Ancora una volta: non c’è fango che tenga”. La t-shirt in queste settimane viene venduta nel capoluogo ligure per raccogliere fondi per gli alluvionati e i rossoblu (ma anche i toscani) venderanno quelle indossate ieri sera all’asta sul sito “Charitystars.com”. Inoltre è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare il tifoso genoano Antonio Campanella, l’infermiere ucciso dal Bisagno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,