Serie A, Inter-Napoli finisce 2-2. Risultato maturato negli ultimi 15 minuti

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

inter napoli mazzarri benitez

Ottanta minuti di noia e poi quindici di follia. È il riassunto perfetto di Inter-Napoli, terminata 2-2 con tutti i gol concentrati tra il 78° ed il 91° minuto. Ad aprire le danze su svarione difensivo di Vidic e Dodò è il Napoli di Benitez con Callejon che batte un incolpevole Handanovic. Sessanta secondi e l’Inter trova il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Guarin, lasciato solo a due passi da Rafael. Altri 10 minuti e il Napoli torna in vantaggio grazie ancora a Callejon ed un’altra incertezza difensiva nerazzurra. Inter che trova comunque la forza di rimontare ancora grazie ad Hernanes a tempo ormai scaduto.

A fine partita Walter Mazzarri non ha rilasciato dichiarazioni, al suo posto Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter: ”Oggi eravamo in emergenza. Obi ha giocato a destra ed è mancino, comunque facendo molto bene. Anche Mbaye ha fatto bene, ha mancato il gol per poco, ma è giovanissimo. In seguito alla sosta è arrivata questa emergenza quando invece pensavamo di recuperare elementi. Senza contare Kovacic e Medel recuperati in extremis. Di più non si poteva fare”. Rafa Benitez, l’allenatore del Napoli, ha spiegato: “Non sono deluso ma contento per la reazione della squadra su un campo difficile come questo. Sono dispiaciuto perchè siamo passati due volte in vantaggio e due volte siamo stati subito ripresi ma il secondo tempo mi è piaciuto”. Insomma, al netto dei quattro gol e dei due pali (uno per parte) Inter e Napoli non sembrano squadre “guarite” dalla crisi di gioco e risultati che le ha colpite nell’inizio stagionale. Se i nerazzurri hanno la scusante delle tante assenze e di un partita condotta in ogni caso bene (soprattutto nel primo tempo) il Napoli deve rivedere i suoi equilibri, che troppo spesso stanno costando punti e dispiaceri a Benitez e ai suoi.

  •   
  •  
  •  
  •