Trezeguet: Calciopoli? Una vicenda incredibile

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

David Treezeguet

Dopo la polemica a distanza Agnelli.Thohir, anche David Trezeguet torna a parlare di Calciopoli, vicenda che ha vissuto pienamente e direttamente, visto che nel 2006 militava tra le fila della Juve. Quell’anno, infatti con Gigi Buffon, Alessandro Del Piero, Pavel Nedved e Mauro German Camoranesi decise di rimanere in bianconero, nonostante la B e i 17 punti di penalizzazione, per riportare la Vecchia Signora nella massima serie. Trezeguet, a tal proposito, intervistato alla Tribù del calcio, afferma: La vicenda Calciopoli è stata incredibile. Dopo il Mondiale, ci ritroviamo con questa vicenda, dove i giocatori non hanno mai capito cosa sia successo veramente“. Trezeguet difende strenuamente le vittorie in bianconero e continua: “Abbiamo dimostrato di essere i più forti sul campo, su cosa sia successo dopo a livello società noi non eravamo al corrente”. David Trezeguet sottolinea, poi, come quell’evento abbia sicuramente lasciato un segno indelebile in chi vi era coinvolto: “Dopo essere tornati dal Mondiale era finita una storia, ed è stato un colpo duro per tutti noi.

Inoltre, Trezeguet si esprime anche sull’Inter post-Calciopoli e sulle vicende juventine di quel periodo: L’Inter era una squadra molto forte rispetto alla nostra. La prima annata dopo il ritorno in A era andata bene, dal secondo anno la gente voleva tornare a vincere, soprattutto contro l’Inter. Però, passavano gli anni e non arrivavano trofei: il lavoro fatto è stato lungo e serio e oggi la Juve è tornata a quei livelli cui noi non riuscivamo ad arrivare per i problemi della società“. Attualmente David Trezeguet milita nell’Indian Super League tra le fila del Pune City allenato da Colomba.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •