Adriano indagato per droga, rischia 25 anni di prigione

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

Adriano droga

Adriano stava per iniziare l’ennesima vita sportiva, ingaggiato dal Le Havre (serie B francese), ma adesso è indagato per droga e rischia seriamente di finire in prigione. L’ex giocatore di Parma, Inter, Fiorentina e Roma è accusato dalla procura di Rio de Janeiro di traffico di droga e associazione per traffico di droga. Se dovesse essere condannato, Adriano potrebbe farsi fino a 25 anni di prigione. L’Imperatore – questo il suo soprannome ai bei tempi in cui era il terrore delle difese avversarie – avrebbe acquistato una moto per conto di un trafficante di droga di Villa Cruzeiro ed avrebbe ceduto beni di sua proprietà per favorire lo scambio di sostanze illecite. Il pubblico ministero di Rio de Janeiro ha chiesto il sequestro del passaporto di Adriano per evitare possibili fughe all’estero. Questa notizia arriva come una bomba a ciel sereno per Adriano, che era riuscito a trovare un contratto per tornare a giocare, seppur nella serie minore del campionato francese. Inutile dire che adesso è tutto sospeso in attesa degli sviluppi della vicenda, ma difficilmente Adriano potrà tornare a calcare un campo da gioco. Era l’ennesimo tentativo di rilancio di una carriera vissuta tra alti e bassi, ma che negli ultimi anni era parsa irrimediabilmente in declino. Per Adriano è l’addio al calcio, ma adesso ha problemi ben più seri da affrontare.

  •   
  •  
  •  
  •