Antonio Candreva alla ricerca di una maglia da titolare nella nuova Italia

Pubblicato il autore: Alice Smiroldo Segui

Antonio Candreva

La storia di Antonio Candreva è una di quelle particolari ed intense. Il centrocampista romano, infatti, nella sua carriera ha indossato maglie diverse senza, passando per prestiti in società importanti come Udinese, Livorno, Juventus, Parma e Cesena, senza però trovare nessuno che gli desse la possibilità di esprimersi in tutto il suo talento. La svolta nella sua carriera arriva quando torna a Roma, la sua città, sponda biancoceleste. Arrivato alla Lazio nella sessione di mercato invernale del 2012, inizialmente aveva incontrato forti opposizioni da parte dei tifosi, che non  avevano gradito i suoi trascorsi da supporter giallorosso. Il calciatore non si è dato per vinto e, in pochi mesi, ha saputo trasformare i fischi in applausi, diventando, ad oggi, uno degli interpreti più amati dalla tifoseria, che ha conquistato attraverso il lavoro, i sacrifici, i gol e l’impegno con cui onora la maglia che indossa.

Leggi anche:  Quanto bello è l'Hellas Verona, sorpresa del campionato

Tornato in Nazionale con Prandelli, si era già distinto con ottime prestazioni durante la Confederations Cup dello scorso anno, è rientrato tra i convocati del disastroso mondiale in Brasile. Nel fallimento generale, Candreva è stato uno dei pochi ad essere stato convincente e determinante. Ad oggi è sempre stato chiamato dal nuovo CT Antonio Conte, anche se fatica a trovare un posto da titolare nella formazione in campo. Nelle partite di qualificazioni, infatti, ha giocato dal primo minuto soltanto contro Malta, mentre contro l’Azerbaijan è entrato solo a pochi minuti dalla fine. Secondo le ultime indiscrezioni sembra che, a causa degli infiniti infortuni che stanno colpendo la difesa azzurra, Darmian potrebbe essere arretrato sulla linea difensiva e Candreva dovrebbe essere inserito come esterno. Un’ ulteriore sfida attende l’esterno d’attacco della Lazio, che deve conquistare la piena approvazione di Conte e prendersi il posto sulla fascia destra.

  •   
  •  
  •  
  •