Anticipo Serie A: Atalanta Roma 1-2 (Moralez, Ljajic, Nainggolan) cronaca e tabellino

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

nainggolan-roma-genoa

La Roma sbanca l’Atleti Azzurri d’Italia ed aggancia temporaneamente la Juventus in vetta. I giallorossi, quest’oggi pessimi in fase difensiva, vanno sotto al primo minuto grazie a un gol di Moralez. Ljajic e Nainggolan ribaltano il risultato nei primi 45′, poi la partita si addormenta, complice anche un’Atalanta spaesata e poco pratica, consegnando il successo nelle mani di Garcia.

L’avvio di gara è traumatico per la squadra di Garcia, dopo soli 60” infatti Raimondi infila un distratto Cole e mette al centro per Moralez che insacca alle spalle di De Sanctis. Al 10′ gli orobici potrebbero addirittura raddoppiare, De Sanctis smanaccia un cross di Dramè proveniente dalla destra, il pallone capita tra i piedi di Baselli che a porta praticamente sguarnita coglie in pieno la traversa. Gli ospiti, si svegliano al 12′ quando Pjanic riceve la sfera al limite dell’area, controlla e calcia liberamente con il destro. La sua traiettoria lambisce il palo alla destra di Sportiello e muore sul fondo. L’Atalanta inizialmente affronta la gara alla perfezione facendo muovere i giallorossi nella fase offensiva senza però permettere loro di entrare in area e ripartendo, sovente, con pericolose verticalizzazioni. Ma ciò non è sufficiente ad arginare le talentuose iniziative degli avversari, così al 23′ arriva il pareggio romanista. Al 23′, al termine di una grande giocata in fase di ripartenza con Pjanic che avanza per vie centrali servendo sulla sinistra Ljajic. Il serbo rientra e con una conclusione a giro perfetta sigla il pareggio capitolino. Nonostante la rete del pari la difesa ospite continua inesorabilmente a ballare, al 32′ Astori perde grossolanamente la sfera sull’out di destra, ne approfitta Moralez che penetra in area e scodella al centro trovando la pronta uscita di De Sanctis. Al 38′ i giallorossi trovano il vantaggio, Nainggolan riparte da centro campo e serve Ljajic sulla destra, l’ex viola avanza di qualche metro e fornisce un assist al bacio per il belga che dall’ingresso dell’area di rigore va in gol con un piatto rasoterra. Si va così a riposo con gli ospiti avanti e l’Atalanta che, nonostante il primo quarto d’ora di fuoco, appare nettamente in calo.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: "Andiamo a chiudere il discorso qualificazione"

La ripresa inizia sulla falsariga degli ultimi minuti del primo tempo, con la Roma a dettare i ritmi e i lombardi ad agire in ripartenza. La squadra di Colantuono denuncia tutti i propri limiti soprattutto sulla linea mediana, punto di snodo dove troppo spesso i nerazzurri risultano confusionari e lenti per impensierire i dirimpettai. Tra le fila capitoline Destro appare troppo spesso isolato ed impacciato nei movimenti, facendo a sportellate con i difensori nerazzurri senza però riuscire a trarne profitto. Al 62′ ancora problemi per Astori che atterra Carmona nei pressi dell’area di rigore concedendo un pericoloso calcio di punizione all’Atalanta. Sulla traiettoria di Denis si scontrano in area Cherubini e Stendardo mancando di poco il bersaglio grosso. E’ ancora una svista della retroguardia della Roma che per poco non regala il pari ai padroni di casa. E’ il 70′ quando Pjanic passa sfera all’indietro a De Rossi, il giocatore della Nazionale controlla con sufficienza e permette a Moralez di insidiarsi, far suo il pallone e calciare di pochissimo al lato. La gara si gioca, nella sua parte finale, molto sui nervi. All’80’ il neo entrato Somma atterra un avversario al limite dell’area ricevendo il cartellino giallo e concedendo agli avversari un’altra ghiotta occasione, alla battuta va Moralez ma calcia alto sulla traversa. La Roma bada a non prendere gol anestetizzando il gioco e rendendo la partita, per tutti i secondi 45′, noiosa ed avara di emozioni gol, anche a causa della sterilità bergamasca. Si arriva così al 90′ con il direttore di gara che concede 5′. L’Atalanta tenta con confusione di pervenire al pareggio, ma le trame offensive dei lombardi sono davvero troppo disordinate, il nervosismo s’impossessa di Boakye che viene espulso per reiterate proteste. E’ la Roma a conquistare i tre punti che, in attesa dell’altro anticipo tra Lazio e Juventus, la proiettano al primo posto con i bianconeri.

ATALANTA-ROMA 1-2

Leggi anche:  Champions League, dove vedere Liverpool-Atalanta streaming e diretta tv

RETI 1’Moralez (A), 23′ Ljajic (R), 38′ Nainggolan (R)

ATALANTA Sportiello; Bellini, Stendardo, Cherubin, Dramé; Raimondi, Baselli (69’Grassi), Carmona, Gomez; (76′Boakye) Moralez; Denis (76’Bianchi) PANCHINA Avramov, Biava, Scaloni, Zappacosta, Del Grosso, D’Alessandro, Molina, Spinazzola, Boakye ALLENATORE Colantuono

ROMA De Sanctis; Torosidis (49’Somma), Manolas, Astori, Cole; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Ljajic (81’Keita), Destro, Iturbe (58′ Florenzi) PANCHINA Skorupski, Lobont, Calabresi, Holebas, Emanuelson, Strootman, Uçan, Borriello, Gervinho, Sanabria ALLENATORE Garcia

Ammoniti Carmona, Moralez (A), Somma, Astori, Pjanic, Nainggolan, Keita (R)

  •   
  •  
  •  
  •