Bayern Monaco, crack Alaba e stop di due mesi

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

fcb_vfb_throw_alaba_628

Il ginocchio di Alaba fa crack, rottura parziale del legamento interno e danneggiamento del menisco. Questo l’amaro report dell’analisi a cui si è sottoposto David Alaba, il jolly austriaco del Bayern Monaco infortunatosi ieri durante la quarta giornata del girone E di Champions League in cui i bavaresi hanno sconfitto per 2-0 la Roma. “C’è grande amarezza e tristezza”. Così recita il comunicato del club tedesco, che sottolinea come il giocatore “dovrà essere operato ed essere assente varie settimane”, verosimilmente un paio di mesi anche se i tempi di recupero andranno valutati nel tempo.

Davvero una brutta tegola per Pep Guardiola, che aveva trovato nel giocatore austriaco un tuttofare in mezzo al campo. “Laterale, terzino, centrocampista, mediano, mezzala – ha detto ieri il tecnico spagnolo a fine gara – dove lo metto fa bene. La sua assenza ci peserà molto, perchè Alaba ci permette di giocare con varie soluzioni”. Ma a guardare bene lo stop non coinciderà con una fase del calendario troppo impegnativa per i bavaresi. In fondo la qualificazione agli ottavi di Champions League è stata raggiunta proprio ieri e per la prossima gara “importante” se ne riparlerà a febbraio. E pure in campionato le cose vanno molto bene, visto che il Bayern ha già 4 punti di vantaggio su Wolsfburg e Borussia Mönchengladbach dopo dieci giornate e non sembra avere avversari sulla sua strada. Insomma, David Alaba può recuperare anche con calma, nonostante in quel reparto manchino, tutti per infortunio, già Javi Martinez, Schweinsteiger e Thiago Alcantara.

  •   
  •  
  •  
  •