Calcio, Milan: Bonaventura non teme l’Inter e lancia El Shaarawy come uomo-derby

Pubblicato il autore: Luigi Ronza Segui

IM_Bonaventura1

Il derby di Milano, big match del prossimo turno di Serie A, vedra’ – fra i nuovi protagonisti – di questo “classico” del calcio italiano, l’acquisto last minute del Milan di Pippo Inzaghi, il centrocampista Jack Bonaventura, arrivato a Milanello dall’Atalanta nelle ultime ore della sessione estiva di calciomercato. Il venticinquenne – raggiunto dai microfoni del Corriere dello Sport – non sembra temere l’esame della “prima volta” e anzi, non esita a lanciarsi in pronostici, snocciolando nel contempo alcune sue riflessioni sul momento di Milan e Inter, con una parola su entrambi i tecnici.

«Un po’ emozionato per il primo derby, ma quando entrerò in campo sparirà tutto. Io bestia nera dell’Inter? Un caso, ma segnare nel derby sarebbe bellissimo. Partita speciale anche se non vale per lo Scudetto? Certo, infatti tutto questo pessimismo non mi piace. Ho 25 anni, sono stato convocato in Nazionale, gioco nel Milan: non ho nessun motivo per essere negativo. E poi non credo sia la mentalità giusta per tornare al successo.  Chi deciderà la partita? Dico El Shaarawy: ha appena segnato, ha fiducia”

Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, scontro Ibrahimovic e Lukaku: ecco le frasi dette

Su Mancini e sugli effetti del cambio di allenatore in casa nerazzura Bonaventura ostenta una discreta sicurezza: “(…)  magari cambierà qualcosa a livello tattico, ma in campo, dopo qualche minuto, studi l’avversario. Loro avranno più entusiasmo, vorranno mettersi in mostra. Ma anche con Mazzarri sarebbe stato difficile». Parole di elogio infine per “Superpippo”, sul quale l’ex atalantino non ha dubbi :” Il mister vuole quasi bene ai suoi calciatori. Uno percepisce il suo attaccamento ed è disposto a buttarsi nel fuoco”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: