Calcio, Serie A: ancora guai per il Parma, spuntano i nomi di Veron e di Crespo

Pubblicato il autore: Luigi Ronza Segui

crespo parma

Sono passati piu’ di 10 anni dal crack della Parmalat, crack nel quale anche il Parma Calcio, allora di proprieta’ del patron Calisto Tanzi, veniva coinvolto costringendo la societa’ alla quasi totale smobilitazione della squadra che venne voi acquistata da Tommaso Ghirardi. Giocatori di classe assoluta vennero venduti per far fronte al buco finanziario che si era venuto a creare e da allora le ambizioni degli Emiliani hanno dovuto subire un brusco ridimensionamento.
A piu’ di un decennio di distanza pero’ i guai per il Parma non sembrano finiti. Il pm Paola del Monte, in merito proprio ai fatti del crack Parmalat, ha rinviato a giudizio non solo alcuni dirigenti ma anche alcuni giocatori. L’imputazione per quest’ultimi sarebbe bancarotta fraudolenta maturata nell’ambito di alcuni contratti di sponsorizzazione definiti dal pubblico minister come “fittizi”. Il valore di tali contratti sarebbe stimato attorno I 10 milioni di euro circa.
Molti i nomi eccellenti coinvolti nell’inchiesta fra cui Sebastian Veron ed Hernan Crespo, oltre ad altre leggende del club emiliano come Asprilla, Crippa, Chiesa, Apolloni, Brolin, Thuram e Stoichckov.

Leggi anche:  Europei: Raspadori: "Studio anatomia e gioco alla play"

(fonte Corriere dello Sport)

Ronza Luigi

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: