Cerci: “L’Inter a gennaio? In questo momento è scomodo parlarne”

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

alessio cerci inter

Italia-Albania non è servita solo a raccogliere fondi per far ripartire i campi sportivi alluvionati. E’ Alessio Cerci, in forza all’Atletico Madrid di Simeone, ad accendere la miccia:  “L’Inter a gennaio? In questo momento è scomodo parlarne, negli ultimi giorni si è detto molto e anche troppo. Io voglio giocare, sennò divento nervoso. E all’Atletico ho poco spazio“. Le difficoltà naturalmente non son poche, l’Inter vorrebbe portare a Milano il talento del Thierry Henry di Valmontone (soprannome affibbiatogli ai tempi delle giovanili della Roma) con la formula del prestito con diritto di riscatto a giugno ma l’Atletico Madrid non ci sta. Appena pochi mesi fa il club spagnolo ha infatti investito ben 15 milioni su Cerci e non vuole svendere un capitale. Di certo lo staff di Mancini farà di tutto per accontentare il nuovo allenatore, si vedrà. Sulla partita di ieri sera Cerci ha quindi chiosato: “Era la mia grande occasione, non potevo deludere. Prima in Nazionale ho avuto pochi momenti per poter emergere, nonostante abbia fatto una buona stagione al Torino. Ho ricoperto il ruolo in cui riesco a esprimermi meglio”. Insomma, dall’esterno ex granata arrivano buone indicazioni per il mercato di gennaio, sperando che possa vestire la sua ottava maglia dopo Roma, Brescia, Pisa, Atalanta, Fiorentina,Torino e Atletico Madrid.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Balotelli in Nazionale, Mancini sorprende: "Perché no?"
Tags: