Champions League, rivoluzione Roma: col Bayern Monaco si cambia modulo. Fuori Totti

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

champions roma bayern

Mercoledì sera in Champions League la Roma affronterà il Bayern Monaco, in una trasferta già difficilissima di per sé, ma che lo è diventata ancora di più dopo i sette gol presi all’andata e dopo la sconfitta di sabato per 2 a 0 con il Napoli. Dopo un brillantissimo avvio, qualcosa si è inceppato nella squadra giallorossa: 15 punti nelle prime 5 partite di campionato, solamente 7 nelle seconde 5, meno della metà. E grandi difficoltà con le squadre più forti: due sconfitte in campionato contro Juventus e Napoli, una pesantissima sconfitta in Champions contro il Bayern. Garcia sta quindi meditando di correre ai ripari, soprattutto per la trasferta di Monaco, visto lo straordinario potenziale della squadra avversaria. A cambiare dovrebbero essere non soltanto alcuni uomini, ma addirittura il modulo, che passerebbe dal classico 4-3-3 a un più coperto 4-3-1-2. Confermata la difesa a quattro, nel centrocampo a rombo ci potrebbe essere De Rossi davanti alla difesa, ai suoi lati, poco più avanti, Keita e Nainggolan, con Pjanic dietro due sole punte, Gervinho e Iturbe (o al limite Destro, ma sappiamo che il tecnico francese difficilmente lo fa giocare in questo tipo di partite). Una vera e propria rivoluzione, insomma, in cui a farne le spese è soprattutto il capitano e simbolo di questa Roma, Francesco Totti. Le sue ultime prestazioni non sono state all’altezza della sua classe, forse i 38 anni cominciano a farsi sentire anche per lui, c’è bisogno di un maggior dinamismo in campo, visto anche che il Bayern è una squadra molto fisica. Magari il capitano potrebbe subentrare a partita in corso, per dare il cambio a Pjanic o a una delle due punte. Quel che è certo è che adesso la Roma deve cambiare marcia, se non vuole perdere il secondo posto nel girone di Champions e se vuole continuare a lottare per la vittoria finale nel campionato. Garcia lo sa bene: le soluzioni non mancano.

  •   
  •  
  •  
  •