Disordini a San Siro. Kovacic: “Questi non sono nostri tifosi”

Pubblicato il autore: Morena Iapaolo Segui

disordini san siro

L’amichevole della nazionale italiana contro quella croata conclusasi con un pareggio (1-1)  ha preso  una brutta piega e lo stadio di San Siro si è trasformato nello scenario degli scontri,  tra fumogeni lanciati in campo e la minaccia di interrompere il match. Mateo Kovačić classe 1994, centrocampista croato dell’Inter ha dichiarato a caldo:” E’ successo quello che è successo, non so perché. Questi non sono i nostri tifosi”. Il giovane nerazzurro, sentendosi chiamato in causa per il caos accaduto fuori dal campo, afferma che i tifosi croati non avrebbero avuto motivo di avere comportamenti violenti. Questi i risvolti negativi di una partita tranquilla, diventati sempre più frequenti sui campo da calcio. Bilancio finale fuori dal campo di Italia-Croazia:16 arresti e una denuncia tra le fila dei  tifosi croati.

  •   
  •  
  •  
  •