Europa League, i risultati delle italiane

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

 

images

Quinta giornata dei gironi di Europa League ricca di emozioni per le squadre italiane. Nei match delle 19 risultato importantissimo per il Napoli, che pareggia 0-0 sul campo dello Sparta Praga col quale condivide il primato del girone (a 10 punti), ma si qualifica ai sedicesimi in virtù degli scontri diretti favorevoli sia contro i cechi che con lo Young Boys, che insegue a una lunghezza: ora l’ultimo incontro in casa con lo Slovan Bratislava servirà a capire se i partenopei si qualificheranno come primi o come secondi del girone I. Nell’altro incontro del pomeriggio vittoria in terra francese per la Fiorentina di Vincenzino Montella, già qualificata nel turno precedente, che sconfigge per 1-2 il Guingamp: succede tutto nel primo tempo con i viola avanti grazie alle reti di Marko Marin al 6′ e di  Babacar al 13′ ben servito da Vargas, poi al 44′ calcio di rigore realizzato da Beavue, concesso per un fallo inesistente di Basanta che viene anche espulso, ripresa in sofferenza per i viola che riescono comunque a portare a casa i tre punti; con questo risultato la Fiorentina è matematicamente prima nel girone K con 13 punti conquistati.

Nelle partite delle 21,05 l’Inter che vince con il Dnipro per 2-1 : vantaggio degli ucraini al 16′ con Rotan che sfrutta un errore di Handanovic, il quale si riscatta al minuto 28 neutralizzando un calcio di rigore di Konoplyanka, tre minuti più tardi (31′) Kuzmanovic trova il gol del pari. Ad inizio ripresa, poi, viene espulso Ranocchia per doppia ammonizione, ma paradossalmente l’Inter trova subito il gol del vantaggio con Osvaldo al 50′ su assist di Hernanes; con questo risultato i nerazzurri si qualificano ai sedicesimi di finale, salendo a quota 11 punti in classifica nel gruppo F. Il Torino (girone B), invece, gioca una grandissima partita contro i belgi del Club Brugge, primi nel girone, ma deve fare i conti con il portiere classe ’92 Ryan che para l’impossibile ai granata, che creano almeno sei o sette occasioni da gol nitide, inchiodando il punteggio sullo 0-0 e rimanda il discorso qualificazione per gli uomini di Ventura all’ultima giornata; la buona notizia arriva dalla Finlandia, dove l’Hjk Helsinki batte il Copenaghen, prossimo avversario del Toro il quale potrebbe anche perdere in Danimarca se i finlandesi non dovessero vincere contro il Club Brugge, nei match dell’11 dicembre.

  •   
  •  
  •  
  •