Europei 2016: tutto sulle partite di oggi

Pubblicato il autore: Enrico Muntoni Segui

Europei 2016 qualificazioni

La giornata europea di oggi prevede tante partite, di cui alcune alle ore 18 e altre alle ore 20.45. Per le 18 sono previste: Olanda vs Lettonia, Belgio vs Galles, Cipro vs Andorra, Argerbaigian vs Norvegia. Alle ore 20.45 sono previste: Repubblica Ceca vs Islanda, Israele vs Bosnia Erzegovina, Bulgaria vs Malta, Turchia vs Kazakistan e la nostra Italia impegnata contro la Croazia(tempo permettendo).

Su Olanda vs  Lettonia,  Guus Hiddink(coach degli orange) è stufo di perdere. Il commissario tecnico dell’Olanda pretende dai suoi un cambio di marcia dopo gli ultimi risultati negativi ed è pronto a farsi da parte se la musica non cambierà. “Lascerò il mio posto in caso di sconfitta“, ha giurato alla vigilia della gara con la Lettonia, valida per le qualificazioni a Euro 2016. Hiddink ha raccolto la pesante eredità di Van Gaal, che ha abbandonato la panchina oranje dopo il terzo posto ai Mondiali brasiliani per accettare la sfida del Manchester United. Questa Olanda, però, non riesce a carburare: in tutto, tra partite ufficiali e amichevoli (l’ultima persa 3-2 col Messico), sono arrivate 4 sconfitte su 5 incontri. Già in settimana, Hiddink aveva dichiarato di essere disposto a lasciare l’incarico senza un risultato positivo. L’Olanda, solo terza nel suo girone di qualificazione, alle spalle di Islanda e Repubblica Ceca, ha assolutamente bisogno di voltare pagina. Se Hiddink dovesse fallire ancora, è già pronto il nome del sostituto: trattasi del suo attuale assistente Danny Blind. Il ribaltone in casa oranje è pronto, ora la palla passa ai giocatori. La Lettonia, con solo due punti in tre partite contro i fanalini di cosa Kazakistan e Turchia, proverà a compiere un miracolo sportivo. Non dimentichiamo che, nonostante il momento no dell’Olanda, è arrivata terza ai Mondiali del 2014. Per cui resta comunque una squadra fortissima. In ogni caso Pahars ci crede e vuole far scendere in campo una squadra pronta al 200%. Ecco le probabili formazioni:

Olanda: Krul; Van Rhijn, De Vrij, Veltman, Willems; Blind, Sneijder; Afellay, Robben, Depay; Van Persie.
All: Hiddink.

Lettonia: Kolinko; Gabovs, Dubra, Gorkss, Kurakins; Ikaunieks, Zjuzins, Fertovs, A. Visnakovs; Sabala, E. Visnakovs.
All: Pahars.

Per quanto concerne Belgio vs Galles, l’amichevole di qualche giorno fà contro l’Islanda ha dato buone indicazioni al ct Wilmots. Origi e Lukaku, entrambi in gol nel 3-1 finale, dovrebbero partire dal primo minuto al fianco di de Bruyne e Hazard. I belgi attualmente sono a quota quattro punti dopo la vittoria su Andorra e il pari con la Bosnia. Infinita la lista degli assenti. Kompany, Pocognoli, Damme, Ciman, Mirallas, Vermaelen e Defour sono ai box per infortunio. Il Galles, a sorpresa, è in testa alla classifica. Il suo trascinatore, manco a dirlo, è il fenomeno Bale, attuale attaccante del Real Madrid. Il Galles proverà ad uscire indenne dalla trasferta belga puntando su un modulo non troppo sbilanciato ma abituato a colpire di rimessa. King dovrà osservare un turno di squalifica, mentre Williams, Church ed Edwards sono ai box per infortunio. Nei precedenti, le due squadre si sono incontrate ben otto volte tra qualificazione ai Mondiali e agli Europei. Quattro i successi del Belgio, due quelli del Galles. Concludono i due pareggi, entrambi sull’uno a uno. Ecco le probabili formazioni:

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

Belgio:  Courtois, Alderweireld, Lombaerts, Vanden Borre, Vertonghen, Fellaini, Origi, De Bruyne, Hazard, Lukalu. All: Wilmots.

Galles: Hennesey; Gunter, Williams, Collins, Taylor; Bale, Ramsey, Allen, Ledley, Cotteril; Robson. All: Coleman.

Per quanto concerne Cipro vs Andorra, l’isola vicino alla Grecia ha la voglia (dovere) di riscattare i due scivoloni consecutivi patiti da Galles e Israele, due scivoloni che hanno reso vana l’impresa in casa della Bosnia. Di fronte la formazione iberica, ancora a 0 punti e con poche chance di muovere le classifica. Per il Cirpro torna tra i convocati Demetriou, prima chiamata per Laifis, C’è tanto Anorthosis in questo Cipro. La partita è di quelle da non fallire con il ct Christodolou che affida le chiavi dell’attacco a Cristofi, supportato da Efrem, Makrides e Soteriu. Serve solo vincere. Per lAndorra zero punti in tre partite, pochi i progressi visti in questa piccola nazionale, anche se l’esordio nel gruppo, con la sconfitta subita solo nei minuti finali dal Galles, faceva ben sperare. In campo il veterano Lima, vecchia conoscenza per i tifosi della Triestina, capocannoniere della squadra, un cecchino dal dischetto.In precedenza i risultati furono tre su tre per il Cipro, ma nel 2000 l’Andorra lo impensierì cedendo solo 2-3. Di seguito le probabili formazioni:

Cipro: Kissas, Kyriakou, Merkis, Angelis, Antoniades; Nikolau, Alexandrou, Efrem, Makrides, Sotiriu; Christofi. All: Christodolou.

Andorra: Pol, Rubio, Garcia, Lima, Maneiro; Vieira, Vales, Lorenzo, Peppe, Martinez; Riera. All: Alvarez.

Per quanto concerne Azerbaijan-Norvegia, gara valevole per le qualificazioni ad Euro 2016, la Norvegia infatti è la vera outsider del girone in grado di impensierire la coppia di vertice Italia e Croazia. Per l’Azerbaijan finora buone prestazioni, ma come direbbe Mourinho “zero tituli” o meglio, zero punti. Le buona prestazioni offerte con Italia e Bulgaria (due sconfitte di misura) sono state vanificate dalla pessima sconfitta con la Croazia. 0-6. I ragazzi di Vogts cercheranno di imbrigliare una Norvegia che, nonostante i sei punti, è reduce da uno scivolone interno con l’Estonia in amichevole. Sei punti in classifica e la consapevolezza che lo scontro diretto tra Italia e Croazia potrebbe regalare un esito gradito. La Norvegia crede in queste qualificazioni, galvanizzata anche dal talento di Odegaard e da altri giovani interessanti come Daehli. L’amichevole persa con l’Estonia è però un campanello d’allarme, questa squadra fatica sempre a segnare, son lontani i tempi di Flo, Solskjaer e Carew. Attacco affidato a King, non proprio un top scorer. I precedenti più recenti risalgono al 96/97. Vinse in entrambe le occasioni  la Norvegia. Di seguito le probabili formazioni:
Azerbaijan: Agajev, Medvedev, Sadygov, Guseynov, Allahverdiyev; Abdullayev, Garayev, Ramaldanov, Nazarov; Allyev, Amirquliyev. All: Vogts.
Norvegia: Nyland, Elabdellaoui, Nordtveit, Forren, Linnes; Daheli, Johansen, Tettey, Skjelbred; King, Elyounoussi. All: Hogmo.
Per quanto concerne Repubblica Ceca vs Islanda, la prima squadra ha nove punti, otto reti fatte e quattro subite in tre gare non sono cosa da poco, per il team del ct Vrba è arrivato il momento della verità. Non saranno del match Limbersky e Vacha, entrambi infortunati, ci sarà Dockal, il centrocampista è andato in gol in tutti e tre i match delle qualificazioni.Per l’Islanda se i cechi hanno fatto bene, il team di Lagerback ha fatto ancora meglio, non solo ha vinto tutte e tre le gare ma non ha subito nemmeno un gol (3-0 con Turchia ed Estonia, 2-0 con l’Olanda). In settimana Sigurdsson e compagni sono andati ko per 3-1 contro il Belgio. I precedenti furono due scontri diretti, risalenti alle qualificazioni ai Mondiali del 2002 ed entrambi vinti dalla formazione di casa, 4-0 in Repubblica Ceca, 3-1 in Islanda. Di seguito le probabili formazioni:
Repubblica Ceca: Cech; Kadlec, Pudil, Prochazka, Kaderabek; Darida, Dockal; Kolar, Vacha, Krejci; Lafata. All: Vrba.
Islanda: Halldorsson; Jonasson, R. Sigurdsson, Magnusson, Saevarsson; Gunnarsson, Skulason, Gudmundsson, Gislason; Sigthorsson, Finnbogason. All: Lagerback.Per quanto concerne Israele vs Bosnia Erzegovina, esse hanno ottenuto due vittorie su due e una sfida che vale molto di più di tre punti. Israele-Bosnia, quarta giornata di qualificazioni a Euro 2016, girone B, è una gara da seguire con molta attenzione. Israele imbattuto, 2 successi su 2, entrambi in trasferta con Andorra e Cipro. Bosnia, a dispetto di ogni pronostico, mai vincente, con due pareggi e una sconfitta. Una vittoria dei locali proietterebbe Zahavi e soci a 9 punti e con una gara in meno, mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno. Per l’Israele Melikson e soprattutto Ben Basat saranno i due grandi assenti per la supersfida di domenica sera. La novità si chiama Roi Kehat, centrocampista del  Kiryat Shmona. Attacco affidato a Damari, capocannoniere della competizione con ben 4 gol realizzati. A centrocampo l’ex Palermo Zahavi, mentre in difesa spicca Ben Haim, oggi al Charlton, ma un passato importante con Chelsea e West Ham.Per la Bosnia, doveva essere la rivelazione dei Mondiali, ma non lo è stata. Un raggruppamento soft la poneva come candidata numero 1 al primo posto, ma al momento la vetta è ben distante. Questa Bosnia è realmente la delusione insieme alla Grecia delle Qualificazioni ad Euro 2016. Problemi veri per il ct Susic, che nella partita più importante dovrà fare a meno sia di Ibisevic che di Dzeko. Attacco da inventare. Recupera invece Begovic, che tornerà titolare tra i pali. Regolarmente in campo Pjanic. I precedenti furono due i precedenti, in Israele finì 3-1, 0-0 in Bosnia. Di seguito le probabili formazioni:

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv

Israele: Marciano, Meshumar, Ben Haim, Tibi, Ben Harush; Yeini, Natcho, Zahavi; Vermouth, Damari, Ben Haim II. All: Guttman.

Bosnia: Begovic, Lulic, Sunjic, Hadzic, Mujdza; Pjanic, Besic, Medunjanin, Vranjes; Hajrovic, Visca. All: Susic.

Per quanto concerne Bulgaria vs Malta, la prima non ha molto da chiedere in queste qualificazioni, sebbene sia ancora in corsa non solo per gli spareggi, ma anche per la qualifcazione diretta. Al momeno è a tre punti, e tre punghezze dalla Norvegia, che significherebbero, appunto, spareggi. Se non ha molto da chiedere a queste qualificazioni la Bulgaria, meno aspettative le ha la squadra maltese. Al momento, con zero punto in tre gare, sei goal subiti e zero fatti e la squadra materasso del girone, assieme all’Arzebaigian. Queste le probabili formazioni:

Bulgaria: Mihaylov, Bodurov, Ivanov, Minev Y., Minev V., Popov, Gadzehev, Illiev, Tonev, Milanov, Gargorov. All: Penev.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Bisognerà fare una grande prova di squadra”

Malta: Hogg, Herrera, Dimech, Agius, Caruana, Failla, Briffa, Fenech P., Fenech R., Schembri, Mifsud. All: Ghedin.

Per quanto concerne Turchia vs Kazakistan c’è da dire che Fatih Terim ha svelato la formazione ufficiale già da ieri, con Arda Tura, Volkan Sen e la rivelazione Sahan trequartisti a supporto dell’unica punta Ylmaz. Il Kazakistan tenterà invece di arginare la corazzata turca con il suo solito 4-4-2 con Khizhnichenko e Lunin terminali offensivi. Ecco le probabili formazioni:

Turchia: Volkan Demirel, Gökhan Gönül, Serdar Aziz, Semih Kaya, Caner Erkin, Selçuk İnan, Ozan Tufan, Volkan Şen, Arda Turan, Olcay Şahan, Burak Yılmaz.
Kazakistan: Sildenikov, Miroschinichenko, Logvinenko, Somko, Konysbayev, Abdulin, Tagybergen, Karpovich, Islamchan, Khizhnichenko, Lunin.

Per quanto concerne Italia vs Croazia, è la partita di cartello di questa giornata degli Europei 2016. Due squadre in testa nel proprio girone e desiderose di stare sole in testa alla classifica. Antonio Conte dovrà rinunciare a giocatori come Ogbonna e Balotelli infortunatisi durante gli allenamenti, ma avrà dal canto suo un pubblico, quello di San Siro, che non rimarrà certo in silenzio. La Croazia è una squadra molto giovane, che ha un po’ deluso ai Mondiali in Brasile, ma che vuole riscattarsi in questi Europei. Queste le probabili formazioni

Italia:  Buffon; Darmian, Ranocchia, Chiellini; De Sciglio, Marchisio, De Rossi, Candreva, Pasqual; Immobile, Zaza. All: Conte.

Croazia: Subasic; Srna, Lovren, Vida, Corluka; Rakitic, Modric, Brozovic, Perisic; Olic, Mandzukic. All: Kovac.

  •   
  •  
  •  
  •