Formazioni Juve Torino, Roma Inter e Sampdoria Napoli: i 3 big match della 13esima Serie A

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

Formazioni Serie A

FORMAZIONI 13esima SERIE A – Giornata intensa e ricca di big match la 13esima di Serie A. Gli impegni europei spingono le tre grandi partite verso i posticipi. Alle 18.00 di oggi il derby della Mole tra Juve e Torino, con i granata pronti a mettere i bastoni tra le ruote al veloce cammino della Juve verso lo scudetto. Juve che non perde un derby da 19 anni (1995). In serata alle 20.45 sarà il turno di Roma-Inter, con Mancini che ritorna a Roma, dopo diversi anni. Una partita che ricorda al tecnico le finali di coppa Italia contro i giallorossi nella sua prima esperienza sulla panchina dell’Inter e i derby di quando militava come giocatore nella Lazio. Infine, a chiudere il turno di campionato ci sarà la sfida tra i due imprenditori del cinema: Massimo Ferrero e Aurelio De Laurentiis, tra Sampdoria e Napoli, in campo domani sera al Marassi alle 20.45. E allora al via un’altra imprendibile giornata di calcio Serie A. FORMAZIONI JUVE TORINO | JUVE – La Juve si presenta alla sfida in grande forma. La Juve ha reagito bene al cambio di modulo di qualche settimana fa e Allegri può dirsi soddisfatto. Il tecnico si è finalmente staccato dal 3-5-2 stile Conte, per un più efficace 4-3-1-2, schema che dunque verrà confermato anche contro il Torino. Un modulo che permette maggio libertà a Tevez, ma sopratutto grandi possibilità di movimento a Pogba, attaccante aggiunto della formazione della Juve. Il tecnico bianconero per la sfida con il Torino ritrova Evra in difesa: a sinistra andrà lui, stante anche la squalifica di Padoin. A centrocampo c’è sempre il dubbio Pirlo, che con il suo rendimento altalenante lascia spesso Allegri con qualche pensiero. Il tecnico potrebbe decidere di schierare Marchisio come vertice basso del rombo e inserire Pereyra nel ruolo d’incursore. Sulla mediana confermato Vidal trequartista, in attaccoattenti a quei due: Tevez-Llorente, eroi di coppa. Con l’argentino già a segno l’anno scorso al derby. JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon, Evra-Chiellini-Bonucci-Lichsteiner, Pogba-Marchisio-Pereyra, Vidal, Tevez-Llorente. TORINO – La formazione di Ventura invece proviene da una vittoria (Parma), un pareggio ( Atalanta) e due sconfitte (Roma e Sassuolo) ed ferma in 15esima posizione a 12 punti con 3 partite vinte, 3 pareggi e 6 sconfitte. Per il derby il tecnico granata dovrà fare a meno di Nocerino. Così darà spazio ancora al modulo a una punta. A centrocampo Farnerud dovrebbe essere preferito a Sanchez Mino. Mentre dietro l’ex Juve Quagliarella, unica punta, ci sarà El Kaddouri. TORINO (3-5-1-1): Gillet, Moretti-Glik-Maksimovic, Darmian-Farnerud-Vives-Gazzi-Peres, El Kaddouri, Quagliarella. FORMAZIONI ROMA-INTER |ROMA: La Roma si deve riprendere dopo il deludente pareggio di Champions League contro il CSKA di Mosca incassato all’ultimo minuto. Garcia ha i problemi maggiori in difesa, dove l’infortunio di Torosidis e l’indisponibilità di Castan e Yanga-Mbiwa obbliga Maicon a velocizzare in rientro in campo. L’attacco sarà invece affidato a Totti, Gervinho e Florenzi, preferito ancora una volta a Destro e Ljajic. FORMAZIONE ROMA (4-3-3) : De Sanctis, Holebas-Astori-Manolas-Maicon, Nainggolan-De Rossi-Pjanic, Florenzi-Totti-Gervinho. INTER: La formazione di Mancini invece arriva dal pareggio contro il Milan nel derby e dalla vittoria con passaggio ai sedicesimi di Euopa League contro il Dnipro. Problemi anche per il tecnico neroazzurro in difesa, dove non ce la farà Nagatomo, né Vidic. Si riprende un posto da titolare a centrocampo Medel, con Kovacic che farà da trequartista. In attacco non è bastata l’ottima prestazione di Osvaldo in Europa League per  convincere Mancini a schierarlo tra gli 11 titolarei. Spazio quindi a Icardi e Palacio.  FORMAZIONE INTER (4-4-2): Handanovic, Dodò-Juan Jesus-Ranocchia-Campagnaro, Kuzmanovic-Medel-Guarin, Kovacic, Icardi-Palacio. FORMAZIONI SAMPDORIA-NAPOLI. Tutto pronto anche al Marassi di Genova, dove le piogge sembrano essersi date una calmata, dando la possibilità di avere un buon terreno di gioco. SAMPDORIA: La Sampdoria di Mihajlovic ha selo un imperativo: vincere per rimanere in corsa per l’Europa e continuare a sognare. I dubbi per il tecnico blucerchiato si annidano prettamente nel reparto difensivo con l’incertezza sul se ridare a Romagnoli una maglia da titolare o se confermare Gastaldello. Dubbi anche per la porta tra Romero e  Viviano , che ha recuperato. Per il resto confermato il modulo (4-3-3) e  uomini tranne De Vitis. FORMAZIONE SAMPDORIA: Romero, De Silvestri-Gastaldello-Silvestre-Regini, Soriano-Palombo-Obiang, Gabbiadini-Okaka-Eder. NAPOLI. Arriviamo infine al Napoli. Benite, come la Samp, anche deve tornare a brillare in campionato, anzi, più che altro riprendersi qualche punto perso nelle prime di Serie A. I principali interrogativi sono nel reparto offensivo. Quindi difesa a 4 confermata con Maggio, Albiol, Koulibaly e Britos. A centrocampo titolare sarà la coppia formata da Inler e Lopez anche se non è da escludere l’impiego di Jorginho. In attacco dovrebbe tornare titolare Mertens dopo il trauma cranico della scorsa settimana. In alternativa è pronto De Guzman. FORMAZIONE NAPOLI: Rafael, Britos-Koulibaly-Albiol-Maggio, David Lopez-Inler, Mertens-Hamsik-Callejon, Higuan.

 

  •   
  •  
  •  
  •