Galatasaray, Prandelli chiarisce: “Mi avevano promesso diverse operazioni di mercato ma i soldi non ci sono”

Pubblicato il autore: Flavio Cavaliere Segui

 

prandelli

Aveva chiuso il Mondiale in polemica e con toni polemici ritorna di attualità. Stiamo parlando dell’ex allenatore della Nazionale Italiana, Cesare Prandelli, che in una nota pubblicata sul sito ufficiale del Galatasary, club di cui è l’allenatore, si è sfogato, spiegando la crisi della sua squadra. I risultati sono deficitari: già eliminati in Champions League, in crisi in campionato. “Voglio chiarire alcune questioni – ha dichiarato Prandelli – Mi prendo tutte le responsabilità della situazione attuale, ma mi erano stati promessi diversi giocatori: avevamo avviato alcune operazioni di mercato come Pato e Ibarbo, avevamo nel mirino Doria, Balanta, Douglas, Marcelo, Campbell e Song, ma poi non se n’è fatto più nulla. Mr Ebru infatti mi ha comunicato che non c’erano i soldi necessari per avviare alcuna trattativa.

Il Presidente ha criticato l’operato della squadra, pur conoscendo il momento di difficoltà finanziario. Poi sapete tutti com’è andata a finire: si è dimesso. Con la nuova amministrazione speriamo di intraprendere un nuovo percorso”. E sul contratto chiarisce: “Il mio contratto non è legato ad alcuna condizione, sono venuto qui per vincere non per soldi. Il mio passato parla chiaro, mi sono preso sempre le mie responsabilità e ho cercato sempre di raggiungere traguardi importanti. Sono convinto che possiamo farlo anche qui”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie D, Lavello Taranto 2-3: i rossoblù conquistano la promozione in Serie C