Genoa – Palermo, finisce in parità la sfida del Ferraris

Pubblicato il autore: Mirko Valenti Segui

risultato genoa palermo 1 1 dybala bertolacci

Termina con un 1 – 1 la sfida del Ferraris tra Genoa e Palermo, al gol rosanero del solito Dybala risponde Bertolacci con l’ausilio di una deviazione del compagno di squadra Antonelli. Le squadre scendono in campo con un buon atteggiamento, il Palermo specialmente è subito pericoloso e passa in vantaggio con una magia dell’argentino Paulo Dybala. al 7′ Franco Vazquez lo lancia sulla destra, la Joya supera egregiamente il connazionale Nicolas Burdisso e batte Perin con un sinistro a giro sul palo più lontano.

Il Genoa dopo il gol prende possesso del centrocampo ma il suo possesso palla è sterile, unica azione degna di nota al 20′ quando si scatenano le proteste dei liguri. Edenilson guadagna il fondo e crossa, Matri di tacco mette in rete ma il gioco era già stato fermato perché il pallone era uscito dal fondo del campo. Il Palermo dal canto suo chiude bene tutte le sortite offensive genoane e vive di ripartenze, Lazaar prova il gran gol con un missile da fuori area ma Perin respinge, il più lesto sulla respinta è Dybala ma Marchese gli chiude lo specchio della porta concedendo solo un corner.

Leggi anche:  Inter, caos nel tunnel: il protagonista è Antonio Conte. Ecco cos'è successo

Al 30′ il Palermo combina il guaio, Morganella sulla fascia si intestardisce col possesso palla e viene beffato da Antonelli che crossa al centro, Andelkovic è bravo a respingere di testa ma Maresca al limite dell’area scivola regalando palla a Bertolacci che scarica subito il tiro verso la porta di Sorrentino, Antonelli si trova sulla traiettoria del tiro e devia alle spalle del numero 1 rosanero, le squadre tornano così in parità.

Le squadre continuano a giocare molto a centrocampo, il Genoa fa più possesso palla ma tutte le azioni rossoblu sono bloccate egregiamente dalla retroguardia siciliana, Sorrentino deve intervenire solo in occasione di un tiro di Antonelli mentre Perin deve fare gli straordinari per non far andare nuovamente sotto il Genoa. Al 35′ Dybala fa una giocata spettacolare, uno stop a seguire su lancio di Gonzalez che gli permette di superare in scioltezza Burdisso e presentarsi da solo davanti il portiere ligure che è bravo a restare in piedi fino all’ultimo neutralizzando così il tocco sotto del numero 9 rosanero.

Leggi anche:  Juventus, De Ligt negativo: il difensore convocato contro il Bologna

Il primo tempo si chiude con il risultato di 1 – 1 grazie alle reti di Dybala e Antonelli.

Nella ripresa mister Gasperini fa entrare in campo l’ex della partita, Mauricio Pinilla prende il posto di Iago Falquè ma il copione non cambia, il Genoa prova a costruire ma la difesa del Palermo è attenta e non fa passare nemmeno un pallone. Il Palermo riparte sempre in velocità e si rende molto più pericoloso, al 14′ Vazquez si invola verso la porta e fa partire una bordata che si infrange sul palo alla destra di un Perin impotente. Gasperini prova a cambiare qualcosa sostituendo Matri con Fetfatzidis al 60′ e Bertolacci con Kucka al 78′ ma è sempre il Palermo a creare le occasioni più pericolose. Quaison prende il posto di Chochev al 66′ e dopo un paio di minuti, grazie ad un ottimo cross dalla destra di Morganella, è già a tu per tu con Perin che salva con un ottimo riflesso la girata di testa dello svedese. Azione identica con cross dalla destra stavolta di Barreto che pesca Vazquez, la girata di testa è però imprecisa e si spegne sul fondo per un soffio.

Leggi anche:  Zazzaroni: “Destabilizzare l'Inter? È in difficoltà e lo capisco”

Il Genoa prova a reagire con l’asse Antonelli – Pinilla ma il cileno trovatosi a porta vuota manda alto di testa il cross del compagno di squadra, ancora Pinilla allo scadere del recupero si rende protagonista protestando veementemente per un presunto fallo di Munoz in area, su un cross dalla destra in effetti c’è un leggero contatto tra i due sudamericani ma sembra che Pinilla accentui notevolmente la caduta cercando il rigore che poteva regalare i 3 punti al Genoa. Nel Palermo c’è anche spazio per il gallo Belotti che rileva Vazquez all’83’ ma non succede più nulla, la partita del lunedì sera finisce così 1 – 1, un pareggio che potrebbe andare stretto a tutte e due le squadra, al Genoa perché ha perso l’occasione di agganciare il terzo posto in classifica e va sicuramente stretto al Palermo per la mole di azioni offensive che ha creato ma che, un po’ per sfortuna e un po’ per bravura di Perin, non è riuscito a concretizzare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,