Inter, Ranocchia sfida il Milan: “Sarà il derby della svolta”

Pubblicato il autore: Gerardo Fiorillo Segui

Inter-Siena serie A

Dal ritiro della Nazionale a Coverciano, il capitano dell’Inter Andrea Ranocchia carica l’ambiente nerazzurro – piuttosto depresso – e lancia la sfida al Milan in vista del derby del 23 novembre: “Spero che il periodo negativo sia alle spalle e la gara in programma tra dieci giorni ci dia la svolta. L’Inter deve puntare al terzo posto. La classifica è corta e manca ancora tanto”. Quasi uno strappo alla regola, visto che in Nazionale il tema principe – e non potrebbe essere diversamente – è la Croazia di Kovacic, Modric e Mandzukic, avversaria degli azzurri domenica sera nella cornice di San Siro. Ranocchia si sofferma sul compagno di squadra Kovacic: “Mi auguro che contro di me non giochi mai, neanche in allenamento. E’ un talento fuori dal comune”. Inevitabile un ulteriore accenno alla situazione dell’Inter, subissata di fischi insieme al suo allenatore dopo il deludente pareggio con il Verona: “Quando le cose non vanno bene, è legittimo che la gente fischi – chiarisce il difensore umbro -. E’ chiaro che non faccia piacere, qualcuno reagisce in modo positivo, altri meno anche per la giovane età e magari va in crisi. Tutti vorrebbero gli applausi, speriamo di svoltare nel derby”. Probabile il riferimento a Icardi, che una settimana fa aveva manifestato il disappunto per i fischi con parole taglienti: “A San Siro giochiamo fuori casa”. Ranocchia guarda avanti e ribadisce l’importanza della fascia di capitano nella nuova Inter: “Personalmente la fascia di capitano mi ha responsabilizzato e mi sta facendo crescere. Quest’anno mi sento bene fisicamente e sono maturato”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,