Inter: sconfitta inevitabile

Pubblicato il autore: Alessandro Ricci Segui

inter sobria

Sconfitta inevitabile dell’Inter all’Olimpico: la Roma è troppo superiore in tutti i reparti e qualche settimana non poteva bastare a Mancini a trasformare una squadra da metà classifica in una da terzo posto. La vittoria in rimonta con il Dnipro aveva forse illuso sulle potenzialità di questa squadra, che invece se studiata attentamente presenta tante lacune e veri e propri equivoci. Guarin è il giocatore più talentuoso ma è stato provato in tutti i ruoli senza trovare continuità di gioco all’interno di una stessa partita; Kovacic sembra avere delle qualità ma forse il contesto non lo aiuta, anzi lo intristisce; molti giocatori poi, troppi, tutti quelli della difesa, non sono da Inter. Infine c’è l’equivoco Hernanes, il campione costato di più della gestione Thoir, anche lui mai fatto giocare dove predilige. Dall’altra parte la Roma ha fatto la sua partita dimostrando una disarmante superiorità, riportandosi subito in vantaggio le due volte in cui l’Inter aveva saputo in qualche modo pareggiare. Se la Roma può e deve competere per lo scudetto con la Juve, l’Inter deve essere umile e prepararsi a una stagione dura. Con la speranza magari di fare meglio in Europa league. Sarebbe già tanto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: