Inter-Verona, Icardi: “Basta fischi. A San Siro non giochiamo in casa”

Pubblicato il autore: Gerardo Fiorillo Segui

mauro icardi

Mauro Icardi è il ritratto dell’infelicità. L’attaccante nerazzurro ha siglato una doppietta contro il Verona, ha raggiunto quota 7 nella classifica marcatori, ma ha poca voglia di gioire. Il 2-2 acciuffato dagli scaligeri nel finale ha scatenato di nuovo l’insoddisfazione del popolo di San Siro. Icardi però non ci sta. E’ uno dei primi a metterci la faccia dinanzi alle telecamere, senza peli sulla lingua: “In questo momento le cose non vanno come tutti vorrebbero, ma i fischi danno fastidio – dichiara a Sky Calcio Show -. Per questo ho fatto quel gesto nel primo tempo dopo il primo gol”. L’attaccante infatti ha zittito il pubblico mettendosi il dito sulla bocca, visto che fino a quel momento piovevano fischi dagli spalti. “Se noi giochiamo in casa dobbiamo avere i tifosi dalla nostra parte che ci sostengono. Qua giochiamo a San Siro, ma sembra che giochiamo in un altro campo. Se la gente vuole fischiare noi lo accettiamo. Giustamente però dà fastidio“. Icardi si è soffermato anche sul fitto dialogo con Mazzarri nel finale: “Il mister mi ha chiesto di rientrare e aiutare la squadra, io gli ho detto che ero rientrato e non potevo fare niente in quella azione da cui è nato il gol del Verona. C’è stato un inserimento, è arrivata una sponda e hanno fatto gol. Dopo il mister mi ha chiesto come stavo, perchè mi sono fatto male nell’ultima giocata facendo un cross a Obi e ho chiesto il cambio. Ma non capisco quei fischi della gente”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter: Hakimi-Paris Saint Germain ai dettagli