Inzaghi prepara il derby: ecco l’atmosfera che si respira in casa Milan a quattro giorni dalla sfida contro l’Inter

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

derby milan inter 2014
Si avvicina per il Milan una delle partite più importanti dell’anno, sicuramente la più sentita per la squadra di Inzaghi e per i suoi tifosi. Mancano quattro giorni al primo derby milanese della stagione, il derby numero 296 della storia delle due squadre, e la parola d’ordine in casa Milan è una sola: vincere. Per i rossoneri infatti una vittoria significherebbe tanto. Non solo per la classifica, in cui il Milan ricopre una posizione alta e ha tutto il tempo necessario per provare a raggiungere la vetta, ma anche per i tifosi, che vogliono tornare a vedere vincere la loro squadra e quale occasione migliore di quella contro i cugini rivali per farlo, e soprattutto per la fiducia che una partita del genere potrebbe dare al gruppo. Ricordiamo che il Milan non vince da più di un mese, precisamente dalla sfida contro il Verona, e che i tre punti contro l’Inter darebbero alla squadra di Inzaghi una spinta fondamentale per crescere mentalmente e provare ad ottenere un ruolo da protagonista nella stagione. Vincere per tornare a vincere. È questa la frase che descrive meglio l’atmosfera che si respira in casa Milan in questi giorni. E ciò appare chiaro anche dalle parole di Sulley Muntari, il quale ieri ai microfoni di Milan Channel ha dichiarato: “Abbiamo fiducia in noi stessi. Faremo di tutto per vincere il derby”.
Se da un lato mostrano abbastanza fiducia in sé stessi e hanno tanta voglia di vincere il derby, dall’altro i rossoneri non nascondono anche qualche preoccupazione, come quella che riguarda il ritorno di Roberto Mancini sulla panchina dell’Inter, che sicuramente potrebbe favorire i nerazzurri dal punto di vista mentale. Ad esprimere questa preoccupazione è stato proprio l’a.d. rossonero Adriano Galliani, che lunedì in occasione della consegna del premio Facchetti nella sede della “Gazzetta”, ha commentato così il ribaltone avvenuto in casa dei cugini: “Quando arriva un nuovo allenatore c’è una scossa che dura circa tre settimane, quindi per noi ci sarà qualche difficoltà in più”. Al Milan però le motivazioni non mancano ed Inzaghi dovrà avere la capacità di sfruttarle. Una cosa è certa. Per la squadra rossonera e per il suo tecnico questa sfida rappresenta una prova importante che non è possibile fallire. A Milanello, dove si stanno preparando e stanno lavorando duramente per la sfida contro l’Inter, i rossoneri sembrano essere convinti di questo. Bisogna vedere se domenica sera riusciranno a portare queste convinzioni anche a San Siro, dove la tensione per una sfida che si preannuncia molto avvincente sarà tanta, e si sa che le emozioni in campo spesso giocano brutti scherzi.

  •   
  •  
  •  
  •