Juventus Allegri twitta felice dopo il derby: “#Doppiofiuuu”. E su Pirlo…..

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri si gode la vittoria nel derby e cinguetta felice dal suo profilo Twitter: “Un bel #doppiofiuuu questa volta: felicissimo per i tifosi, che ci tengono tantissimo a un derby. Partita equilibrata, risolta da un campione”, riprendendo il tormentone del #fiuuu, coniato proprio dal tecnico bianconero subito dopo la partita vinta dalla Juventus in Champions in rimonta contro l’Olympiacos qualche settimana fa. Allegri, dunque, può godersi la vittoria dei suoi nel derby e, tornando serio, analizza il match: “La squadra ha giocato un buon primo tempo, ma abbiamo preso un gol da ‘polli’: nel calcio è difficile vedere qualcuno che fa 70 metri palla al piede. Nel secondo tempo il Toro ci ha messo più difficoltà: è diventata una partita difficile dopo il pareggio”, anche se ammette che I ragazzi ci hanno creduto fino alla fine: questa vittoria ci restituisce il k.o. di Genova. Forse era più giusto il pari, ma meritavamo di vincere col Genoa”. E, proprio sul gol del Toro segnato da Peres, Allegri rimprovera i suoi: “Può capitare di prendere gol, non come l’abbiamo preso noi, ma può capitare”. Inoltre, svela come il cambio di modulo abbia influenzato positivamente il gioco, anche se nel derby di oggi qualche suo giocatore ha reso al di sotto delle aspettative. Allegri, però, sottolinea come le molteplici assenze a causa dei numerosi infortuni stia rendendo più complesso il suo lavoro e non gli permetta di ruotare al meglio gli uomini in campo: “Purtroppo in questo momento abbiamo un po’ di uomini fuori, da Asamoah a Barzagli, Romulo, Marrone. Anche Evra aveva bisogno di giocare per trovare i ritmi. Solo davanti abbiamo giocatori che stanno bene”. E, dopo aver elogiato Arturo Vidal (“Vidal oggi ha fatto una buona partita, ha avuto anche un’altra occasione oltre al rigore nel primo tempo, ha segnato un gol in fuorigioco… Giocando così è chiaro che lui e le altre mezzali si devono alternare. Però ha dato una mano anche a Pirlo nelle verticali”), liquida con una battuta ironica la questione Pirlo (riguardo gli eventuali rapporti tesi tra il giocatore ed Allegri stesso), autore oggi del gol decisivo per la vittoria finale: “Qualcuno mi aveva preso troppo per matto, ma non lo sono ancora. Io non ho mai dubitato delle sue qualità”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus-Ferencvaros, la moviola del match: ecco tutti gli episodi dubbi