La vigilia di Atalanta-Roma: parla il doppio ex, Ivan Pelizzoli

Pubblicato il autore: Livio Cellucci Segui

Pelizzoli

Domani alle 18 ci sarà il primo anticipo della dodicesima giornata di serie A, di fronte Atalanta e Roma. La parola va al portiere Ivan Pelizzoli,  un doppio ex di questa sfida che per lui avrà sempre un sapore speciale: Pelizzoli è infatti un prodotto del vivaio dei bergamaschi e all’Atalanta stessa deve il suo debutto assoluto nella massima serie. Ma il portiere (34 anni compiuti giusto 3 giorni fa ed attualmente in forza alla Virtus Entella in serie B) deve in realtà molto anche alla Roma, società con cui ha spiccato il salto nel calcio che conta, disputando anche la Champions League e confrontandosi con i maggiori club d’Europa. Questo il suo punto di vista sulla gara, rilasciato in un’intervista all’emittente radiofonica romana Retesport: ”E’ una partita da ”tripla”, ma la Roma deve vincere per forza per stare in vetta”. Pelizzoli, che vanta all’attivo ben 72 presenze con la Roma, di cui ha vestito la maglia per 4 stagioni, è rimasto molto legato al suo ”periodo romano”:  ”Ho un gran ricordo di Roma, della squadra e dei suoi tifosi”. In particolare però dentro di sè conserva indelebile un momento specifico: ”Dopo il rigore parato a Trezeguet in Roma-Juve 4-0 del 2004, Carlo Zampa (all’epoca lo speaker dell’Olimpico, n.d.r.) urlò il mio nome e tutto lo stadio mi acclamò! Fu indimenticabile, un’emozione unica, una di quelle emozioni che ti porti dietro per tutta la vita. Ho bellissimi ricordi della Roma, ricordo tante gioie… Anche se l’ultima annata andò malissimo”.

Ed in effetti non finì in gloria la sua esperienza in giallorosso. Così come non proseguì sulla stessa onda neanche la sua carriera, che lo portò prima in Russia alla Lokomotiv Mosca e poi a girovagare per l’Italia in varie realtà di secondo piano. Due anni fa gli ultimi bagliori in serie A col Pescara, fino all’approdo attuale in Liguria all’Entella. Ma Pelizzoli, tutto sommato, l’ha presa bene: ‘‘E’ una realtà piccola dove si vuole fare calcio, ringrazio il presidente per questa opportunità!”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Psg, Supercoppa nel segno di Pochettino
Tags: ,