Lazio-Juventus. Intervista a Ravanelli: “Biancocelesti da Champions, possono battere la capolista”

Pubblicato il autore: Carmine Errico Segui

Lazio Juventus intervista a Ravanelli

 

Chiusa la parentesi delle Nazionali torna il Campionato italiano, con la supersfida Lazio-Juventus (clicca qui per le info sui biglietti) fissata per sabato 22 novembre alle ore 20.45. Ha parlato di Lazio-Juventus Fabrizio Ravanelli, doppio ex amato da ambedue le tifoseria per i suoi gol, ma soprattutto per la grinta che ha sempre messo in campo. ‘Penna Bianca’ ha analizzato l’anticipo della Serie A rilasciato un’intervista sulle colonne de ‘Il Messaggero’: “Sabato sarà una grande partita, ne sono sicuro. Niente è scontato. E’ vero che la Juve è la più forte d’Italia, ma la Lazio è una bella squadra e può tranquillamente battere i bianconeri. Per la formazione di Allegri rischia di essere una serataccia se non fanno le cose per bene“. L’ex attaccante fa i complimenti alla compagine biancoceleste: “Per me sono la terza forza del campionato. Se la Lazio avesse un leader, uno carismatico in difesa tipo Nesta, potrebbe tranquillamente rompere le scatole a Juve e Roma. Nessun dubbio, per essere completa le manca solo questo. Roma e Juventus si contenderanno il titolo, mentre i biancocelesti se cresceranno in grinta e convinzione possono arrivare in Champions. Sono stati troppo sottovalutati“. Infine un pronostico sui giocatori che potranno essere decisivi: “Nella Juve ce ne sono tanti da Tevez, Pogba a Vidal, nella Lazio punto tutto su Candreva e Djordjevic. Che giocatore il serbo, uno che si sacrifica, che lotta, lo conosco bene avendo allenato in Ligue1, farà grandi cose“. Infine parole al miele per Lazio e Juventus ricordando i suoi trascorsi: “Sono molto legato a questi due club, ho vinto con entrambi e poi grazie alla Lazio mi sono riavvicinato a casa e sono potuto stare vicino al mio papà prima che se ne andasse”.

 

  •   
  •  
  •  
  •