Lega Pro scossa, arrestato il presidente della Paganese

Pubblicato il autore: Bartolomeo Ruggiero Segui

arresto presidente paganese

Maxi truffa ai danni dell’Inps, scattano sequestri e arresti. A finire in manette è il presidente della Paganese, Raffaele Trapani. Il numero uno del club campano di Lega Pro girone C, sottoposto a misura cautelare insieme al fratello Antonino, sarebbe responsabile di un giro di false assunzioni e posizioni lavorative fasulle. La clamorosa notizia giunge proprio a poche ore dal sentito derby in programma domani pomeriggio (14.30) tra Salernitana e Paganese allo stadio Arechi di Salerno.

Nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Nocera Inferiore emergerebbero legami con alcuni politici locali che avrebbero influenzato i presunti autori della truffa per trarne benefici elettorali. L’organizzazione individuata dagli inquirenti era volta a creare fittizi rapporti di lavori presso imprese del settore secondario e terziario intestati a cittadini compiacenti e complici per ottenere erogazioni previdenziali e assistenziali non dovute da parte dell’Inps.

Leggi anche:  FA Cup, dove vedere Manchester United-Liverpool in streaming e diretta tv

Su disposizione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Nocera Inferiore, eseguito anche il sequestro preventivo di beni per circa 6 milioni di euro (somme di denaro, conti e depositi bancari, beni immobili e mobili registrati e quote della Paganese calcio). Per gli arrestati l’accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di truffe ai danni dell’istituto previdenziale.

  •   
  •  
  •  
  •