Live da Monaco. Pjanic: ” Non cambiamo il nostro calcio”

Pubblicato il autore: Federico Prosperi Segui

pjanic conferenza stampa bayern romaParla il centrocampista serbo in conferenza stampa insieme al tecnico Garcia e il compagno di reparto Keita. Ecco le sue parole:

“Il nostro calcio non lo cambiamo, dopo il Bayern e contro il Napoli dobbiamo dimostrarlo. Arrivano momenti così dove affrontiamo un avversario che è difficile fare il nostro gioco. Abbiamo imparato dai nostri errori, dalla sconfitta in casa e domani c’è una rivincita. Non succederà quanto successo in casa nostra. Vogliamo dimostrare che tutta questa differenza non è quella vera, dobbiamo credere nella nostra forza. Col Bayern e col Napoli non lo abbiamo dimostrato, domani lo dimostreremo contor un avversario più forte del nostro girone. Abbiamo molto rispetto per loro, hanno un gioco veramente bello, con u bravissimo allenatore. Noi vogliamo affrontare questa partita domani in un ‘latra maniera e a volte si deve anche saper difendere”. 

Sei soddisfatto del tuo momento personale?  “E’ un momento delicato, vista l’ultima partita dove tutta la squadra non è riuscita a dimostrare le nostre forze. Abbiamo perso due volte, sicuramente posso far meglio. lo so anche io. E’ solo un momento dove il nostro gioco non è al top ancora, ma dobbiamo continuare a lavorare, io continuo a lavorare e conosco le mie qualità che ritorneranno come quelle della nostra squadra. Tutti dobbiamo dare una mano”.

Robben?  “Un giocatore molto forte, lui con poco spazio può decidere una partita. Si poteva vedere nella gara di andata. Ha segnato l’1-0, poi la nostra siutazione è più difficile, abbiamo bisogno di un altro approccio. Non dobbiamo guardare i giocatori loro, noi come squadra dobbiamo essere molto compatti e dare poco spazio”.

Il tuo ruolo?  “La mia posizione sul campo la decide il mister. Il nostro gioco non deve cambiare, siamo secondi in campionato, secondi nel girone di Champions. E’ vero che due partite come Bayern e Napoli le abbiamo sbagliate, ma deciderà il mister dove giocherò. Darò il massimo per la squadra. Nei momenti duri dobbiamo essere tutti uniti e lavorare il doppio per la squadra”.

Garcia ha parlato di atteggiamento mentale. Cosa ha tolto quel 7-1?  “Non ha fatto bene, sicuramente. E’ un risultato pesante che noi giocatori non ci aspettavamo, adesso dobbiamo guardare avanti. dobbiamo dimenticarla al più rpesto, raccogliere i risultati importanti e trovare la fiducia. Dobbiamo ritrovare la nostra forza, tutto il gruppo deve essere impegnato e consapevole dell’importanza di quest’anno in campionato oltre che in Champions. Tutyo il gruppo sarà importante, chiunque giocherà. Non ha fatto bene, ma dobbiamo dimostrare che era un incidente”.

 

 

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •