Liverpool, Sturridge infortunato fino al 2015.

Pubblicato il autore: Lorenzo Bettoni Segui

liverpool infortunio sturridge

Non finiscono mai le cattive notizie in casa Liverpool. Dopo la partenza di Luis Suarez in estate, tutto sembra andare storto per il tecnico Brendan Rodgers, che dovrà fare a meno anche di Daniel Sturridge, infortunato, almeno fino al 2015.
Secondo quanto riportano i media inglesi l’ex Chelsea ha sofferto uno stiramento alla coscia che lo terrà fuori dai campi nel momento cruciale della stagione.
Nel mese di Dicembre il Liverpool affronterà Arsenal e Manchester United in Premier, oltre a dover qualificarsi per gli ottavi di finale di Champions League, giocando a Sofia contro il Ludogorets mercoledì prossimo e contro il Basilea nell’ultimo incontro del girone, ad Anfield.

L’ultima apparizione di Sturridge da titolare risale addirittura al 30 Agosto scorso (3-0 contro il Tottenham), da lì in poi il giocatore è stato quasi sempre infortunato.
Proprio dopo l’incontro con il Tottenham, Sturridge si blocca mentre è in ritiro con la nazionale, causando la rabbia di Rodgers nei confronti di Hogdson, che aveva ignorato la richiesta di non allenarsi da parte del giocatore. Passa un mese e mezzo e Sturridge si ferma di nuovo, prima di rientrare contro il QPR, a causa di un fastidio al polpaccio. Adesso l’ennesimo stop, proprio quando a Liverpool speravano di riaverlo a disposizione per domenica prossima contro il Crystal Palace.
Niente da fare, fino a Gennaio 2015 il Liverpool dovrà cavarsela con i soli Balotelli e Lambert a reggere la baracca lì davanti. Non una grande notizia per i Reds, visto che dei due soltanto Balotelli ha segnato (poco) in questa stagione, tra l’altro mai in Premier League (uno in Champions e l’altro in coppa di lega). Lo scorso anno il Liverpool segnò 101 gol in Premier, Sturridge da solo ne mise a segno 22 in 29 partite. In questa stagione disgraziata, il Liverpool è fermo a 14 gol in campionato e Sturridge ad uno in tre presenze.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa Sudamericana: storica affermazione del Defensa y Justicia