Lotito fa marcia indietro: Curva a 25 euro per Lazio-Juventus

Pubblicato il autore: Carmine Errico Segui

Info biglietti Lazio Juventus, costo biglietti lazio juventus, lotito abbassa il prezzo dei biglietti Lazio Juventus

Lotito fa marcia indietro. È di ieri la notizia dell’aumento dei costi dei tagliandi per assistere al match tra Lazio e Juventus del 22 novembre, che da oggi sono stati messi in vendita presso i negozi abilitati (clicca qui per leggere tutte le info). Il costo era di 35 euro, ma  nella tarda serata di ieri, il marketing biancoceleste si è riunito per apporre una modifica al comunicato stampa. Così i biglietti per le Curve sono stati abbassati da 35 a 25€ (il prezzo dei Distinti e degli altri settori rimane inalterato). Una scelta risultato di una volontà comune all’interno del club, con Lotito che ha preferito venire incontro alle esigenze della tifoseria, per compiere quel passo indietro auspicato da molti supporters biancocelesti. Quindi il prezzo dei tagliandi per assistere all’anticipo della dodicesima giornata della Serie A Tim Lazio-Juventus, che si disputerà sabato 22 novembre alle ore 20.45 presso l’Olimpico di Roma, sono stati abbassati di 10 euro. A fare chiarezza sull’accaduto ci ha pensato i responsabile del marketing della Lazio Marco Canigiani cha ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste ha detto: “Ieri sera variazione definita, Curva Nord e Sud in vendita da subito a 25 euro, con gli altri settori invariati. Per i Cuccioloni c’è un diritto di prelazione ai prezzi degli under 16. Chi vuole andare ad Empoli ma ha problemi ce lo comunicasse con una mail magari prima di sabato; sul discorso tessera del tifoso a breve ci saranno novità per rendere l’operazione più facile e immediata. Il Call Center sarà online solo dal 12 novembre per Lazio-Juve. La scadenza della tessera del tifoso è legata al prodotto, ma dura 5 anni di per sé e chi l’ha fatta il primo anno la deve rifare, ma puntiamo a facilitare il tutto a breve”. E Lotito manda un altro messaggio alle Curve per sperare di convincere definitivamente il mondo biancoceleste ad avere fiducia nel suo lavoro. Ora la palla passa ai tifosi: ci sarà il pienone contro la capolista?

  •   
  •  
  •  
  •