Mancini VS Inzaghi, la sfida nella sfida

Pubblicato il autore: Alessandro Ricci Segui

mancio pippo

Bellissima la sfida di domenica sera tra Mancini e Inzaghi. Sono stati entrambi due campioni ma diversissimi per il modo di giocare. Mancini aveva una classe sopraffina, era stiloso, un pò come lo è ora nel vestire e comunicare, e ha vinto in due piazze che non erano abituate a farlo, a Genova con la Sampdoria e a Roma con la Lazio. Inzaghi ha vinto tutto con la Juventus e soprattutto con il Milan e la nazionale: specie di velociraptor dell’area di rigore, con una scarsa tecnica di base è riuscito a diventare uno degli attaccanti più letali di sempre, un opportunista di rara intelligenza e senso del gol. Differenti quindi come giocatori ma simili come uomini, Mancini e Inzaghi avevano dimostrato già sul campo una sapienza tattica che lasciava intuire il loro futuro di allenatori.
Mancini ha già vinto molto, ma, per essere considerato tra i grandi, deve fare il salto di qualità nelle competizioni europee; Inzaghi ha preso una squadra da ricostruire e sta facendo bene, almeno sul piano della motivazione del gruppo, e certamente avrebbe bisogno del di tempo per farla crescere. Ma si sa il calcio non da tempo, soprattutto in Italia, e Inzaghi e Mancini domenica sera si giocano già tanto. E per noi sportivi e tifosi è puro spettacolo. La classe contro l’efficacia in panchina, sul campo vedremo…

  •   
  •  
  •  
  •