Milan, Armero attacca Inzaghi: “E’ colpa sua se non gioco mai”

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

milan armero

Sulle pagine di Super News, qualche settimana fa, parlammo di Milan e di giocatori che, pur in rosa, non giocavano mai, come Mexes e Armero. Ma mentre Mexes non si è mai lamentato – forte anche di un contratto da 4 milioni l’anno, che percepisce anche se resta sempre in panchina – è invece arrivato oggi lo sfogo di Pablo Armero. Fino a questo momento, il colombiano con la maglia del Milan ha giocato solamente 14 minuti, nella partita vinta dai rossoneri contro la Lazio per 3 a 1. Stiamo parlando quasi dell’età della pietra, eravamo infatti ancora nel mese di agosto. Spesso, i giocatori scontenti, si sfogano quando lasciano la squadra di club e vanno in Nazionale, salvo poi, quando tornano, smentire tutto. In attesa della smentita di Armero, vediamo però innanzitutto quanto ha detto ha un sito colombiano. “Credevo che sarei riuscito a giocare con continuità dopo aver fatto un buon Mondiale in Brasile, ma fino ad ora non ho trovato spazio nel campionato italiano. Ho avuto un confronto con Inzaghi, io non ho chiesto di andare al Milan, ho chiesto di andare in una squadra dove potessi essere protagonista. È Inzaghi che mi ha chiamato per chiedermi di andare, perché contava su di me, non sono uno di quelli che parla molto di quello che succede in squadra, ma la situazione è abbastanza difficile al Milan, perché Inzaghi mi ha detto ‘vieni che ho bisogno di te’ e io ho pensato che fosse davvero così, ma non gioco mai”. Arriverà prima la smentita di Armero o arriverà prima la multa di Galliani?

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan, Pioli: "Cerchiamo di arrivare in finale. In dubbio Tonali e Mandzukic"