Napoli dove sono i giovani?

Pubblicato il autore: Pasquale Stavola Segui

Vivaio Napoli

E’ stata una sosta maledetta per il Napoli: dopo l’ infortunio di Lorenzo Insigne è Dries Mertens a destare preoccupazioni in casa partenopea. Infatti il calciatore belga ha riportato una commozione celebrale ieri nella partita contro il Galles.L’ esterno del Napoli, tuttavia, ha gia lasciato l’ ospedale dove era ricoverato e nei prossimi giorni Rafa Benitez ne valuterà le condizioni. Da valutare anche le condizioni di Christian Maggio colpito da un attacco influenzale; resta indisponibile Camilo Zuniga. Di sicuro non buone notizie per il Napoli che nell’ ultimo mese ha ripreso a correre e macinare punti. Problemi che sollevano questioni in casa partenopea: come far fronte a queste assenze? Il mercato, se non quello degli svincolati, non può , almeno per un mese e mezzo, essere di aiuto per il Napoli. Inoltre, anche individuati i giusti innesti, il mercato di Gennaio è una sessione ostica nella quale difficilmente girano soldi e giocatori di valore. Ed è qui che il sistema Italiano, e non solo di casa Napoli, mostra i suoi limiti.

Leggi anche:  Nuovo Torino, il 4-4-2 di Nicola e Ventura. Le posizioni di Singo, Verdi, Ansaldi, Izzo...

Già dalla prossima partita di campionato con il Cagliari, se Mertens non dovesse essere della partita, Benitez si troverà di fronte ad un bivio: adattare giocatori nel ruolo di ala sinistra o modificare il proprio modulo in funzione dei giocatori disponibili? Epppure sarebbe possibile una terza via: dare una possibilità ad un giovane del vivaio. All’estero accade ed accade regolarmente non solo in situazioni di emergenza. Tuttavia non è solo una questione di natura “culturale”: non abbiamo, o forse non si vuol dare fiducia ai giovani dei vivai delle squadre italiane. O forse, ancora, gli investimenti delle squadre italiane nei vivai è così misero, da far si di non disporre di calciatori giovani pronti anche se solo per una partita. Eppure Aurelio DeLaurentiis ha sempre sostenuto l’importanza di investire sui giovani, in grado di assicurare freschezza atletica e tecnica a fronte di ingaggi ed investimenti contenuti. E’ necessario, però, che alle parole seguano i fatti ed è necessario che il Napoli si doti di una struttura adeguata per poter contare anche su forze fresche italiane e non solo straniere. Inoltre in Italia non mancano esempi positivi: Juventus, Udinese, Empoli, Atalanta .  Inoltre la Campania è stata sempre terra ricca di talenti ed è necessario che il Napoli sfrutti questa fondamentale risorsa.

  •   
  •  
  •  
  •