Pelé su Twitter: “grazie a Dio sto bene”. Ma per la stampa brasiliana la situazione rimane preoccupante

Pubblicato il autore: Giovanna Olita Segui

Pelé

Grazie a Dio sto bene”. Così su Twitter Pelé, ricoverato in ospedale da lunedì scorso per un infezione alle vie urinarie, ha provato a tranquillizzare i propri tifosi. Secondo il bollettino medico diffuso ieri dall’ospedale Albert Einstein di San Paolo ”Il paziente Edson Arantes do Nascimento presenta un miglioramento delle sue condizioni ma seguirà le cure nell’Unità di terapia intensiva. Al momento e’ sottoposto a dialisi renale, senza necessita’ di altre terapie di sostegno”.

L’ex calciatore brasiliano ha precisato su Twitter di non essere stato “trasferito in terapia intensiva ma in un’altra stanza dell’ospedale per avere un po’ più di privacy. Apprezzo tutte le persone che mi sono venute a trovare ma ho bisogno di proseguire in tranquillità il recupero. Non vedo l’ora di andare in vacanza con la mia famiglia”.

Secondo la stampa brasiliana però la situazione di Pelé sarebbe più grave e preoccupante. Per i media brasiliani le prossime 48 ore “saranno decisive per capire se l’infezione verrà contenuta”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,