Per Del Piero in India solo un mare di critiche. Sentite perché…

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

Del Piero India

Non deve essere facile per un calciatore come Alessandro Del Piero giocare in India, in un paese totalmente diverso dall’Italia, ma anche dall’Australia, in cui ha vissuto fino allo scorso anno. L’ambientamento dell’ex capitano della Juventus sta procedendo lentamente, molto lentamente. Nelle sei partite giocate finora nel campionato indiano, Del Piero non è mai stato in campo per tutti i 90 minuti, non ha realizzato neppure un gol e non ha fornito neppure un assist. Da lui, una leggenda del calcio, tutti si aspettavano di più, è la stella dell’Indian Super League e, nonostante sia alla soglia dei 40 anni (a proposito, mancano solo tre giorni, auguri!), ci si aspetta che ancora incanti con le sue magie sui campi verdi. Anche la stampa non gli è favorevole, tanto che dopo l’ultima partita giocata il Times of India, autorevole quotidiano locale, così si è espresso: “A parte alcuni tocchi di magia, Del Piero non è riuscito a segnare o a servire un assist nei sei match e non ha mai completato i 90 minuti. Non ha giocato quanto avrebbe voluto e quando è stato in campo è sembrato soltanto una pallida ombra del suo passato splendore. Essendo il volto dell’Indian Super League e il calciatore più pagato del torneo, su di lui c’erano altre aspettative”. Cos’altro aggiungere? Probabilmente Del Piero non si aspettava un trattamento simile in India, era andato lì a concludere la sua carriera da professionista in un campionato tranquillo, ma evidentemente quando ti chiami Alessandro Del Piero devi sempre incantare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Donnarumma al PSG, stamattina le visite mediche