Premier League, undicesimo turno: è tutto già nelle mani del Chelsea!

Pubblicato il autore: Daniele Scalese Segui

timthumb

Fondamentale sabato di Premier League, che afferma ancora una volta di più lo strapotere tecnico e mentale del Chelsea di Mourinho e sentenzia la quasi totale rinuncia al titolo dei campioni in carica del Manchester City. A reggere gli impressionanti ritmi dei Blues soltanto il miracoloso Southampton di Ronald Koeman, ancora vincente, ancora senza subire goal.

Andiamo con ordine, iniziando dal match inaugurale della giornata, Liverpool-Chelsea. E la vittoria dei Blues, in rimonta e su uno dei campi più complicati d’Europa, assume un peso specifico enorme. Ad Anfield finisce 1-2 dopo una gara giocata a ritmi elettrizzanti che vede gli uomini di Mou reagire al goal a freddo di Emre Can: il pareggio, immediato, è di Cahill, mentre il sorpasso arriva con il colpo da attaccante consumato di Diego Costa. Chelsea ancora imbattuto in stagione, e primato a 29 punti.

Leggi anche:  Euro 2020, cresce l'entusiasmo intorno all'Italia di Mancini

Come detto, soltanto il Southampton riesce, per ora, a non lasciar scappare definitivamente i londinesi: i Saints spazzano via la pioggia e il Leicester con la doppietta di Shane Long, e conservano il secondo posto a quota 25. Al terzo posto e sempre più in difficoltà il City, costretto due volte a riprendere un QPR in vantaggio prima con Austin e successivamente con un un autogoal dell’imbarazzante Demichelis: ad evitare la sconfitta ai Citizens, finiti a -8 dalla vetta, ci pensa il solito Aguero, autore di una doppietta ed unico a sorridere in una parte blu di Manchester dove si fanno sempre più insistenti le voci di un addio di Pellegrini. A 3 punti dal City, il West Ham, fermato in casa dall’Aston Villa all’interno di uno 0-0 comunque molto combattuto.

In attesa della quinta forza del campionato, l’Arsenal, in campo domani, al sesto posto sale il convalescente Manchester United di Van Gaal, che vince ma non convince contro il modesto Crystal Palace: ad Old Trafford finisce 1-0, e a deciderla ci pensa un sinistro di Mata favorito dall’intervento maldestro di Speroni. Ossigeno puro per lo United, così come per il Burnley, finalmente vincente e sempre per 1-0, siglato Barnes, nello scontro diretto con l’Hull City.

Leggi anche:  Florenzi nel mirino della Juventus: i bianconeri provano il colpo

Questi allora i verdetti del sabato di Premier. L’invito è rinnovato a domani: si parte col triplo appuntamento delle 14.30, che coinvolge Sunderland, Everton, Tottenham, Stoke, WBA e NewCastle, e si chiude con Swansea-Arsenal.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: