Risultati Serie A, troppo immenso Pogba per una piccola Lazio

Pubblicato il autore: Alice Smiroldo Segui

risultati serie a

Risultati serie A, 12 giornata, Lazio- Juventus 0-3.

Doveva essere la partita di svolta per la formazione di Stefano Pioli, ha invece rappresentato la consacrazione della Juventus come “squadra di Allegri”, e non più come una  pallida imitazione di quella micidiale di Antonio Conte.

Il nuovo schema adottato da mister Allegri, “l’albero di Natale”, il 4-3-1-2, inizialmente accolto con molto scetticismo, sta dando i suoi frutti, visti i 7 gol rifilati al Parma e i 3 di ieri sera all’Olimpico, senza contare che ha portato alla vittoria in extremis contro l’Olympiacos in Champions League.

Ieri sera la partita è cominciata in modo equilibrato, con le due squadre che si sono studiate e prese le misure. Poi solo Juventus: a metà primo tempo, con un velocissimo contropiede, gli ospiti hanno rubato palla alla Lazio, Tevez ha servito  Pogba che ha solo dovuto spedire la palla in rete. Da quel momento la Lazio è andata in tilt, non c’è stata nessuna reazione come sperato dai 50 mila tifosi sugli spalti, tranne il solito Candreva prova ad impensierire Buffon con qualche tiro dalla distanza dei suoi, ma niente di fatto. Non può certo sostenere da solo una squadra intera.

E la Juve straripa, chiudendo definitivamente la pratica nella prima mezz’ora del secondo tempo. Prima con Tevez, servito da un ottimo Marchisio che ha rubato un pallone dai piedi biancocelesti, poi dall’immenso Pogba, ragazzino sul Documento d’Identità, ma gigante in campo.

A 20′ dalla fine viene espulso Padoin per doppio giallo, ma la sinfonia non cambia, e la Vecchia Signora tramortisce l’Aquila.

Partita fondamentalmente giocata da una sola squadra. Una Lazio da rivedere soprattutto nell’atteggiamento, deve capire imparare a reagire e a non regalare le partite, anche se di fronte c’è la capolista.

Juventus  che invece  continua imperterrita a dimostrare che niente è cambiato dalle passate stagioni: la fame di vittorie è sempre quella, se possibile aumenta in proporzione all’avvicinarsi del turno di Champions. La trasferta in Svezia è un punto di snodo fondamentale, il vero esame di maturità della nuova Juventus, che può contare su un fenomeno come Paul Pogba, il cui valore in campo sarà sicuramente oggetto di desideri di mercato delle più importanti squadre europee.

Spetterà al duo Agnelli- Marotta fare in modo che rimanga in bianconero il più a lungo possibile.

 

  •   
  •  
  •  
  •