Robben: “Pallone d’Oro? Messi e Ronaldo sono dei mostri”

Pubblicato il autore: Davide Grassi Segui

Sneijder,_Robben_and_de_Jong_Netherlands-Germany_Euro_2012

Sarà modestia, sarà lucida obiettività, ma Arien Robben non crede di poter arrivare al Pallone d’Oro 2014, che sarà assegnato a fine anno. È felice di essere nella short list dei 23 candidati – tra cui non c’è neanche un italiano – ma si fa poche illusioni, consapevole che tra i pretendenti ci sono anche alcuni suoi compagni di squadra del Bayern diventati campioni del mondo con la Nazionale tedesca. Mueller e Neuer, tanti per non far nomi.

“Non mi piace confrontarmi con gli altri – ha spiegato il fuoriclasse olandese a France Football – ma dico anche che quando nominiamo Messi e Ronaldo parliamo di due mostri. Quello che fanno da sei anni a questa parte va oltre la realtà. Sono superiori a tutti, anche se qui al Bayern ci sono giocatori tedeschi straordinari. I tedeschi sono diventati campioni del mondo e molti dei loro sono individualità di classe mondiale”.

Al Bayern Monaco Robben ha raggiunto quella costanza di rendimento che prima gli mancava, e non ha nessuna intenzione di andarsene dalla Baviera. “Non sono mai stato così felice – ha concluso – Ho ancora qualche stagione davanti, qui sto bene e non ho motivi di cercare altrove”.

  •   
  •  
  •  
  •