Serie A, Inzaghi prima di Samp-Milan: “Sono sicuro che ci sarà una reazione”. E su Del Piero….

Pubblicato il autore: Ivana Notarangelo Segui

Filippo Inzaghi

Nella conferenza stampa di vigilia prima di Sampdoria – Milan, Filippo Inzaghi si mostra ottimista per la partita dei suoi e afferma: “Un passo falso ci può stare, ma in allenamento e nel Trofeo Berlusconi ho visto lo spirito giusto: c’è un gruppo di veri uomini. Questo mi fa stare tranquillo per la partita di domani, e sono sicuro che ci sarà una reazione“. Dopo il pesante rovescio della settimana scorso contro il Palermo, Inzaghi crede la medicina giusta per curare eventuali incertezze e difficoltà sia la pazienza; infatti, l’allenatore rossonero sottolinea come il Milan sia una squadra ancora in rodaggio, che necessita di un po’ di tempo per assemblare al meglio i diversi pezzi del puzzle: “Bisogna sempre pensare che si tratta di una squadra in rinnovamento, con un nuovo allenatore e nuovi giocatori, deve riacquistare certezze: se fosse tutto perfetto ora sarebbe bello ma preoccupante”. Inoltre, Inzaghi crede che sia troppo presto per fare un bilancio della situazione e bisognerà attendere dicembre per tirare le somme, guardando la classifica e i numeri della prima parte della stagione. Dopo aver analizzato la situazione della squadra, Inzaghi si concentra sui singoli, soprattutto su quei giocatori criticati o messi in discussione negli ultimi tempi, come El Shaarawy e Torres, a cui Inzaghi ribadisce massima fiducia e certezza che le loro prestazioni miglioreranno di partita in partita. Infine, Inzaghi manda un messaggio al suo ex compagno in bianconero, Alessandro Del Piero, che domenica compie 40 anni: “Sono solo 40? Gli faccio tanti auguri, sono contento che giochi ancora. Conosco lo spirito che lo anima“. E, insieme agli auguri, Inzaghi rivolge a Del Piero un consiglio: “Ho letto che vuole fare l’allenatore, gli dico di pensarci bene, non è facile...“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Giampaolo - Torino: è ora di cambiare?